It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Baschenis sulle bottiglie di Bracca Acque Minerali

Il Gruppo diffonde i beni storico-artistici delle valli Averara e Stabina

Le bottiglie di acqua Bracca cambiano look vestendo il noto affresco di Angelo Baschenis “Assunzione di Maria” del 1485 nella chiesa di Sant’Ambrogio Vescovo a Ornica in Val Stabina. Il Gruppo Acque Minerali Bracca, "da sempre impegnato nella valorizzazione del territorio e di iniziative legate all’arte, alla cultura e all’ambiente, sostiene 'Terre dei Baschenis. Arte e storia nelle antiche valli Averara e Stabina', il progetto finalizzato alla promozione dei beni storico-artistici delle valli Averara e Stabina, in alta valle Brembana, raccontandolo attraverso un 1 milione e mezzo di retroetichette sulle bottiglie di vetro da 1lt che entreranno nelle case dei consumatori a partire da metà aprile", comunica una nota stampa.

“Sensibilizzare le persone su temi importanti come la valorizzazione del nostro splendido patrimonio artistico e culturale è un impegno concreto che rispecchia i valori dell’azienda, dal 1907 garanzia di salute, benessere e territorio”, sottolinea Luca Bordogna, amministratore delegato del Gruppo. L’affresco riportato sulla retroetichetta è l’immagine di copertina della guida “I pittori di Baschenis. Itinerari bergamaschi”, a cura di Giovanni Valagussa, una pubblicazione che racconta e mostra gli itinerari di questi pittori in valle Brembana e in tutta la provincia di Bergamo. 

"Una collaborazione importante non solo perché promuove il territorio locale e la sua arte, ma anche perché avvicina due realtà. Da un lato Bracca, che ha proprio in val Brembana il suo stabilimento principale, a Zogno, e dall’altro i comuni delle valli Averara e Stabina, a dimostrazione dell’importanza di fare rete e creare collaborazioni tra le eccellenze del territorio", conclude la nota stampa.

hef - 18505

EFA News - European Food Agency
Similar