It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Farm to Fork: Ue valuti gli impatti

La strategia stravolgerà l'agricoltura, ma non si sa a che costi: la denuncia di 30 associazioni

Carni sostenibili aderisce all’appello lanciato da oltre 30 organizzazioni della filiera zootecnica europea per sottolineare la mancanza di una Valutazione d’Impatto per l’applicazione della strategia Farm to Fork. Valutazione che la Commissione ha la facoltà di avviare, in ottemperanza al principio di svolgere una “migliore azione legislativa”, quando si appresta a intraprendere azioni in grado di produrre un significativo impatto sociale, ambientale ed economico. Questo, pur essendo stato annunciato dallo stesso Vicepresidente Frans Timmermans, non è accaduto per la strategia ora in discussione a Bruxelles, destinata a orientare le politiche agroalimentari dell’Unione per i prossimi decenni.

“Questa strategia non avrà conseguenze solo sulla qualità ambientale della nostra agricoltura, ma anche sulla nostra capacità produttiva, sulla nostra competitività, sulle nostre importazioni e, infine, sui prezzi al consumo. Com'è stato dimostrato nell’ultimo anno, esistono molti paradossi nel perseguimento di questi obiettivi generali e quando questo sarà compreso, sarà troppo tardi. Non dobbiamo evitare il dibattito su questi paradossi. Dobbiamo discuterne insieme perché, anche se attualmente sembra esserci un disinteresse collettivo a livello dell'UE, la posta in gioco è troppo alta”. Così si legge nella dichiarazione congiunta inviata oggi a migliaia di giornalisti e stakeholder di tutta Europa. E prosegue l’appello internazionale “Gli studi condotti singolarmente sui diversi obiettivi della strategia non sono sufficienti. Solo un'analisi cumulativa e incrociata di tutti gli obiettivi proposti nella strategia permetterebbe di comprendere le sfide che questa comporta. Nell'ambito della politica commerciale, la stessa Commissione ha avuto il coraggio di proporre uno studio completo dei complessi impatti cumulativi degli oltre 60 accordi commerciali firmati dall'UE. Allora perché questo non sarebbe possibile per la strategia Farm to Fork?Perché il governo degli Stati Uniti ha già condotto uno studio su questa nostra importante politica?”

L’adesione di Carni Sostenibili all’appello della filiera zootecnica europea si inserisce nel percorso intrapreso già qualche mese fa con il lancio del video appello “I 9 paradossi del Farm to fork” volto a cercare un dialogo con le istituzioni e a chiedere un coinvolgimento attivo del comparto nella stesura del nuovo piano. Oggi in Europa l’allevamento rappresenta il 40% dell’intero settore agroalimentare europeo, vale circa 170 miliardi di euro e impiega direttamente più di 4 milioni di persone.

red - 19010

EFA News - European Food Agency
Similar