It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Assobirra/2. "Servono urgenti misure per la ripartenza del settore brassicolo"

Pratolongo: "Credito d'imposta per l'horeca a sostegno della spina, e riduzione delle accise"

Dai dati dell'Annual Report 2020 di AssoBirra presentato oggi emerge che la birra è una bevanda cara agli italiani che non porta ricchezza solo a chi la produce, ma anche a tutti i player a valle e a monte della filiera e allo Stato. Lo ha spiegato Alfredo Pratolongo, vicepresidente di Assobirra: "un comparto produttivo popolato di grandi, medie e piccole imprese radicate su tutto il territorio nazionale e che nel periodo 2015-2019 ha registrato una crescita significativa in termini di investimenti, entrate fiscali e occupazione. Le limitazioni e il blocco del canale Ho.Re.Ca. – tra i più colpiti dall’emergenza Covid-19 – ha generato una perdita di oltre 20.000 posti di lavoro nel solo primo semestre 2020 in Italia. Inoltre, se fino al 2019, aveva raggiunto i 9,5 miliardi di valore condiviso, di cui 5,9 miliardi di euro nel solo canale out-of-home, nel primo semestre 2020 si evidenzia un decremento di 1,6 miliardi di euro, rispetto alle stime, che annulla di fatto quasi tutta la crescita degli ultimi 4 anni".
 
Alla luce di queste considerazioni, AssoBirra si fa portavoce di due richieste al Governo: un sostegno immediato sulla birra alla spina attraverso un credito di imposta destinato direttamente all’Ho.Re.Ca. e nella prossima Legge di Bilancio una riduzione triennale delle accise che gravano sulla birra.
 
“La ripresa del comparto birrario – che in un solo semestre ha visto l’azzeramento dell’intera crescita dell’ultimo quadriennio – passa da interventi mirati di fiscalità dedicati al settore”, ha precisato Pratolongo, che ha la delega alle Relazioni Istituzionali e Comunicazione. “Un incentivo fiscale di 10 centesimi al litro sulla birra in fusto per sostenere gli oltre 140.000 punti di consumo, quali bar, ristoranti e le 80.000 pizzerie è un sostegno immediato per le sofferenze dell’Ho.Re.Ca. e dei birrifici artigianali che può generare un effetto moltiplicatore lungo tutta la filiera. La misura è sostenuta da emendamenti presentati al Decreto-legge Sostegni Bis dalla quasi totalità delle forze di maggioranza presenti alla Camera, unitamente ad emendamenti che mirano ad introdurre agevolazioni fiscali e semplificazioni per il comparto delle birre artigianali”.
 
Un intervento che punta a dare una boccata di ossigeno a tutta la filiera e in particolare all’’Ho.Re.Ca., canale prioritario soprattutto per i micro-birrifici che si reggono proprio sul rapporto con i distributori diretti e che hanno sofferto in modo significativo nel 2020, con una perdita della produzione e del fatturato superiore al 70%.

“Serve tuttavia riprendere anche un percorso serio di revisione delle accise, ancora oggi una zavorra che - a causa degli iniqui aumenti intervenuti nell’ormai lontano 2013 - blocca le potenzialità di sviluppo del settore, operando con un meccanismo di regressività che colpisce i prodotti di minor costo, favorendo l’import da Paesi che godono di regimi fiscali da accise nettamente più favorevoli che in Italia e danneggiando l’export italiano che nel solo 2020 ha segnato un -4,8%”, conclude Pratolongo.

All’esame del Parlamento vi sono, inoltre, proposte emendative dedicate ai birrifici sotto i 50.000 ettolitri che - unitamente alla misura del credito di imposta sulla birra in fusto – servono per dare aiuto ai microbirrifici e birrifici artigianali, sui quali l’impatto della pandemia è stato particolarmente rilevante. “Semplificazione e fiscalità agevolata sono la ricetta giusta per mantenere vive e soprattutto far crescere tante realtà imprenditoriali del comparto che in questi anni hanno contribuito attivamente alla crescita e allo sviluppo della filiera e della cultura birraria nel nostro Paese”, commenta Matteo Minelli, Vicepresidente di AssoBirra con delega all’Internazionalizzazione e allo sviluppo Associativo, con particolare riferimento ai Birrifici Artigianali.

red - 19476

EFA News - European Food Agency
Related
Similar