It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Nestlé: politiche di Diversity&Inclusion al centro della filosofia del Gruppo

Emotional Communities Lgbt+ e Gender Balance per promuovere una cultura aziendale aperta e inclusiva

Le politiche di Diversity&Inclusion rappresentano il pilastro della filosofia di Nestlé, come dimostra il sostegno agli United Nations Free&Equal Standards of Conduct for Business per contrastare la discriminazione delle persone Lgbt+. Inoltre lo scorso anno il Gruppo ha lanciato la nuova policy contro la discriminazione, la violenza e le molestie sul posto di lavoro, oltre a un nuovo sistema di segnalazione di comportamenti e fatti contrari alla compliance, chiamato Speak Up.

"Nestlé è convinta che la diversità costituisca un importante valore aggiunto per la crescita dell’azienda e delle sue persone e, in questa prospettiva, lavora per incentivare i suoi collaboratori a svolgere un ruolo attivo per promuovere l’inclusione in ogni contesto sociale", comunica una nota stampa. In questa direzione si inseriscono le iniziative intraprese dalle community Lgbt+ e Gender Balance, due delle Emotional Communities dell’azienda, ovvero gruppi di colleghi che condividono le proprie esperienze e lavorano a progetti legati ai propri interessi e identità. Ad esempio, le due community hanno lanciato una formazione per promuovere la comunicazione inclusiva in azienda e sono all’attivo diversi altri programmi finalizzati ad accrescere la consapevolezza sull’importanza dell’inclusione e del rispetto delle persone, a prescindere dalla loro identità.

“Da sempre noi di Nestlé accogliamo la diversità con uno spirito inclusivo, offrendo pari opportunità a tutti i nostri collaboratori e favorendo una cultura improntata al rispetto e all’apertura all’altro”, ha dichiarato Giacomo Piantoni, direttore risorse umane del Gruppo Nestlé in Italia. “Le politiche di Diversity&Inclusion sono al centro della nostra strategia aziendale, come dimostra la nostra policy mondiale a supporto dei genitori che riconosce l’esistenza di differenti tipologie di famiglie e la parità dei ruoli genitoriali, che non possono essere definiti solamente dal genere. Sono convinto che, come azienda, abbiamo la responsabilità e l’opportunità di svolgere un ruolo chiave per promuovere il cambiamento culturale e lanciare un messaggio di apertura alla diversità, per muoverci sempre più verso una società in cui le persone possano essere finalmente libere di esprimere sé stesse e la propria identità”.

hef - 19598

EFA News - European Food Agency
Similar