It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

All'asta bottiglie di vino rosé per aiutare i malati

Per l'occasione architetti e artigiani le hanno “trasformate” in bottiglie da arredo

Quaranta bottiglie provenienti da 14 prestigiose cantine toscane (da Marchesi Antinori a Il Borro, da Tenuta del Buonamico a Ricasoli) saranno battute all'asta per sostenere l'assistenza domiciliare dei malati. Appuntamento giovedì 8 luglio dalle 19 a Villa di Maiano a Fiesole nell’ambito di “Fuoriluogo vedo rosa”, evento promosso da un’azienda di sanitari. I fondi raccolti andranno a sostenere la Fondazione File, Fondazione italiana di leniterapia.

Le bottiglie sono state rivisitate per l'occasione da 48 tra architetti, artisti, designers e artigiani che le hanno trasformate in arredi da bagno: ecco quindi la bottiglia a forma di doccia, quella a forma di vasca e quella sorretta da un rubinetto. Tante etichette, tante bottiglie, una diversa dall'altra, ironiche, eleganti, divertenti, irriverenti.

“Sono veramente grata ai creatori di Fuoriluogo per aver pensato nuovamente a noi - afferma la presidente di File, Livia Sanminiatelli Branca -. Come sempre, ci auguriamo che le persone possano intervenire numerose all'asta per permetterci di raccogliere fondi a supporto di coloro che stanno affrontando il difficile percorso della malattia grave”.

NDub - 19853

EFA News - European Food Agency
Similar