It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Carlsberg Italia, 10 anni di bilancio di sostenibilità

Nel decennio risparmiati circa 77,5 milioni di kg di Co2 grazie a DraughtMaster/Allegato

Con la pubblicazione del report relativo al 2020, il bilancio di sostenibilità di Carlsberg Italia compie 10 anni: nel 2011, infatti, la filiale italiana del Gruppo ha avviato il processo di rendicontazione delle proprie performance ambientali. "In questo decennio sono diversi i risultati di cui Carlsberg Italia può andare fiera", si legge in una nota dell'azienda.

Sono 77.455.078 i kg di Co2 risparmiati a favore dell’ambiente grazie alla tecnologia di spillatura DraughtMaster. Le emissioni dirette di Co2 (kg di Co2 /ettolitro, ovvero quanta Co2 viene emessa per produrre 1hl di birra) nel processo di produzione della birra sono state ridotte del 46%. Il birrificio utilizza il 100% di energia elettrica da fonti rinnovabili e l'ottimizzazione dei consumi energetici ha portato a un -18,9% nei consumi totali di energia (MWh/anno), al -30,5% nei consumi di energia termica (MWh/anno) e al -34,1% nei consumi di gas metano (MWh/hl). Il consumo specifico di acqua (hl d’acqua utilizzati per produrre un hl di birra) è diminuito del 36% e il consumo idrico complessivo (espresso in m3) è sceso del 33%; sono stati avviati al recupero il 100% dei rifiuti prodotti in birrificio a partire dal 2014.

Anche nel 2020 Carlsberg Italia non ha perso di vista gli obiettivi legati a Together Towards Zero, il programma di sostenibilità del Gruppo che fissa i target per il 2030 allineandoli agli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’agenda 2030 Onu. Lo stato di avanzamento è rendicontato nel bilancio di sostenibilità 2020 suddiviso in quattro ambiti: "Impronta ambientale zero", "zero sprechi idrici", "zero consumo irresponsabile", "cultura zero incidenti".

DraughtMasterTM Modular20 è l’innovativo sistema di spillatura senza Co2 aggiunta, la birra si conserva inalterata fino a 31 giorni contro i circa 5 giorni di un fusto in acciaio, comportando un minore impatto ambientale rispetto ai fusti in acciaio, alle lattine e alle bottiglie di vetro. Nel 2020, a dieci anni dal suo ingresso nel mercato, il 97% della birra distribuita in fusti da Carlsberg Italia ha utilizzato questa tecnologia.

A causa delle restrizioni imposte della pandemia, nel 2020 è stato registrato un calo della birra venduta dal canale Horeca Ciò nonostante l’azienda ha risparmiato 5.369.958 kg. di emissioni di Co2. Nell’arco di un decennio sono stati sperimentati diversi metodi per raccontare i progressi raggiunti: dalla classica rendicontazione tecnica su più pagine delle prime edizioni, alla rappresentazione in stile domino e sotto forma di percorso simile al gioco dell’oca studiata per spiegare, in modo semplice e intuitivo, come la sostenibilità sia un “gioco” vincente solo se fatto in squadra. "L’anno appena trascorso, a causa degli stravolgimenti e delle difficoltà legate alla pandemia, ha lasciato in eredità la riscoperta delle priorità e, con essa, la ricerca di ciò che è essenziale. Per questo, ripartendo da questo principio, Carlsberg Italia ha deciso di rinnovare anche il proprio bilancio di sostenibilità attraverso l’utilizzo prevalente di infografiche: una nuova impostazione che punta a rendere il documento immediato e fruibile, pur mantenendo la chiarezza e la precisione delle edizioni precedenti", comunica una nota stampa.

In allegato il bilancio di sostenibilità di Carlsberg Italia.

Photo gallery Carlsberg, Together Towards ZERO, bilancio sostenibilità Carlsberg Carlsberg, Together Towards ZERO, bilancio sostenibilità Carlsberg Carlsberg, Together Towards ZERO, bilancio sostenibilità Carlsberg Carlsberg, Together Towards ZERO, bilancio sostenibilità Carlsberg
Attachments
hef - 19869

EFA News - European Food Agency
Similar