It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Casearia Carpenedo vola con Brussels Airlines

Il Blu61 è l'unico formaggio italiano nel menù business class della compagnia

C’è anche il Blu61 de La Casearia Carpenedo, unico formaggio italiano in carta, nella speciale selezione gastronomica curata dallo chef belga Tim Boury, patròn dell’omonimo ristorante Boury, due stelle Michelin, per il menù della business class di Brussels Airlines. 

“Siamo davvero onorati per questa scelta – commenta Alessandro Carpenedo – per noi un segnale importante che rinnova l’entusiasmo con cui lavoriamo, per continuare orgogliosamente ad essere ambasciatori di eccellenza italiana nel mondo".

Il Blu61, che quest’anno celebra i suoi 10 anni, fa parte della gamma di esclusivi prodotti caseari dell’azienda trevigiana, riconosciuta come uno dei più importanti laboratori di affinamento di formaggi in Italia. E’ un erborinato di latte vaccino affinato al Raboso Passito e accompagnato da pregiati cranberries in crosta. 

La storia di Carpendo ha inizio nei primi del 1900 quando il padre del fondatore Francesco Carpenedo, Ernesto, iniziò come “casoin” (in dialetto veneto, pizzicagnolo), in un negozio di alimentari a Preganziol (Treviso). Il figlio cresce nella bottega del padre e negli anni ’60 inizia a gestire un piccolo caseificio in provincia di Treviso dove con l’aiuto di un amico tecnico casaro impara l’arte del formaggio da autodidatta. Nel 1965 Antonio fu uno dei primi ad esportare fuori dalla provincia di Treviso e poi in altre regioni la “Casata Carpenedo” oggi conosciuta ed apprezzata come Casatella Trevigiana Dop. Dal ’76 segna avvia l'attività di affinatore, con la riscoperta di un’antica tradizione contadina della zona del Piave, ossia riporre il formaggio sotto le vinacce durante la vendemmia. Fu allora che si iniziarono a produrre le prime forme di formaggio affinato in vino e vinaccia con il nome di Ubriaco, che divenne un marchio registrato di proprietà esclusiva dell’azienda. 

Oggi l’azienda è guidata dai figli Ernesto, Direttore di Produzione ed Alessandro, Direttore Commerciale che con grande impegno e caparbietà sono riusciti ad inserirsi nel mercato internazionale, con i prodotti presenti in 25 paesi nel mondo.

red/f - 20112

EFA News - European Food Agency
Similar