It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Italian fake: in Cile falsi Asiago, Mortadella Bologna e Parmigiano Reggiano

Filiera Italia: Ue deve reagire contro gravissima registrazione

Italian sounding sempre più dilagante: giunge ora la notizia della pubblicazione nella gazzetta ufficiale cilena delle domande di registrazioni dei tre marchi “Asiago”, “Bologna” e “Parmesan” da parte del Consorzio statunitense CCFN (Consortium of Common Food Names).

Secondo Luigi Scordamaglia, Consigliere Delegato di Filiera Italia, “è gravissimo il tentativo di scippo che si sta consumando in Cile a danno di tre delle nostre più conosciute indicazioni geografiche come Asiago, Mortadella Bologna e Parmigiano Reggiano. Come Filiera Italia chiediamo alla Commissione europea e al Governo italiano di intervenire immediatamente presso le autorità cilene e garantire una tutela concreta per i nostri produttori".

"Il consorzio americano - prosegue Scordamaglia - non è nuovo a questi furti di identità, e in ogni mercato prova a rivendicare il diritto di vendere il falso Made in Italy. È inaccettabile. Si tratta di un danno per le nostre imprese che supera i 100 miliardi di euro all'anno e che va a toccare non solo il nostro patrimonio economico, ma anche quello culturale e identitario. Oltre a rappresentare una truffa per quei consumatori stranieri che cercano l'Italia e trovano troppo spesso solo scadenti imitazioni. Anche per questo Filiera Italia, insieme a Coldiretti, prosegue nell'impegno a sostegno dell'export del cibo e del vino 100% italiano".

red - 20491

EFA News - European Food Agency
Similar