It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Xylella, “subito 300 milioni alle aziende per mancato reddito”

La richiesta di Unaprol al termine del tavolo avviato al Mipaaft

"Servono subito bandi per 300 milioni di euro per la compensazione dei mancati redditi", chiede David Granieri, presidente Unaprol - Consorzio olivicolo italiano.

“Il disastro provocato in Puglia dalla Xylella, stimato in oltre 1,2 miliardi di euro, ha provocato pesantissime ripercussioni anche sui frantoi, per anni ingiustamente esclusi da ogni intervento di sostegno non essendo aziende agricole. Una situazione non più sostenibile con centinaia di imprese sul territorio che stanno chiudendo. Per questo servono subito bandi per 300 milioni di euro per la compensazione dei mancati redditi e ci aspettiamo che venga mantenuto l’impegno politico preso dal ministro per il Sud Barbara Lezzi con 70 milioni destinati alla rottamazione dei frantoi obsoleti. Il tempo è un fattore prioritario, perderne altro significherebbe condannare a morte migliaia di aziende agricole. Si tratta infatti di fondi fondamentali per la sopravvivenza del settore e per i frantoi, quasi 500 solo in Salento, che rappresentano un tassello fondamentale per il comparto e per il tessuto economico e produttivo locale, messo a durissima prova dalla devastazione provocata dalla Xylella a causa di ritardi, malaburocrazia e imperdonabili errori”. - spiega David Granieri, presidente Unaprol - Consorzio olivicolo italiano, al termine del tavolo avviato al Mipaaft per salvare i frantoi del Salento dalla chiusura (vedasi EFA News).


mtm - 8405

© EFA News - European Food Agency Srl
Similar