It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Fao World Soil Day, il contributo di Ibm alla tutela del suolo

Studio con Morning Consult per rilevare il grado di conoscenza e sensibilità dei consumatori

Lo scorso 5 dicembre si è celebrato il Fao World Soil Day, la giornata mondiale dedicata al deterioramento e consumo del suolo. Secondo la FAO, che promuove ogni anno questa iniziativa, attualmente lo spazio equivalente a quello di un campo di calcio ogni 5 secondi viene eroso. Senza porre rimedio a questa situazione, entro i prossimi 60 anni, nel mondo intero potrebbero non esserci più terreni coltivabili. Le tecnologie esponenziali come intelligenza artificiale, blockchain, Internet of Things e cloud computing sono alleati fondamentali per contenere l'erosione del suolo, tracciare il cibo e persino offrire previsioni meteo più accurate in grado di evitare danni all'agricoltura. Il terreno, infatti, è una delle risorse più preziose: è dal terreno che nasce il 95% del nostro cibo, compreso il grano duro che serve per produrre la pasta. Tuttavia, ad oggi, oltre il 33% del suolo sul pianeta è già degradato.

Sul tema, IBM e Morning Consult hanno realizzato uno studio, “European Food Responsibility Study”, che ha coinvolto Italia, Spagna e UK, volto a rilevare il grado di conoscenza, le abitudini e la sensibilità dei consumatori in materia ambientale e alimentare.

Per quanto riguarda l'Italia, è emerso che durante il Natale e le festività, il 78% dei consumatori dimostra sensibilità verso la sostenibilità ambientale nelle scelte d’acquisto di prodotti alimentari, l’88% degli italiani tende a porre maggiore attenzione alla provenienza degli alimenti, in particolare per quanto riguarda l’origine etica e responsabile, il 63% dei consumatori del Bel Paese non si lascia scoraggiare da un innalzamento dei prezzi di acquisto, se questi sono indice di una provenienza responsabile del cibo. Inoltre, il 75% degli italiani ha a cuore il tema degli sprechi alimentari e il 53% ha affermato di prediligere l’acquisto presso catene della distribuzione che adottano iniziative volte a ridurre lo spreco alimentare. In particolare, le etichette biologiche o non OGM renderebbero più probabile l'acquisto di un articolo

Notevole il risultato sull'innovazione tech: 9 su 10 intervistati ritengono che sarebbe molto o relativamente prezioso disporre di alimenti tracciabili attraverso la blockchain. Infine, in merito alle motivazioni che guidano la scelta di prodotti sostenibili, il 36% degli italiani ha affermato di considerare i benefici per la propria salute, mentre il 23% ha dichiarato di voler contribuire al benessere degli animali.

red - 9885

EFA News - European Food Agency
Similar

NewsFerrero inaugurates the first Kinder Joy of moving Park in the world

At Vicolungo The Style Outlets, on the model of the successful format launched at Expo / Gallery

A recreational motor park for children aged 5 to 12 that covers an area of over 1,700 square meters. Children who experience it have the opportunity to acquire or improve a range of skills, while having fun, thanks to a "Facilitating Environment" created by 8 recreational-motor machines, developed by the Department of Industrial Engineering of the Federico II University of Naples. more