It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Crisi Pernigotti: "produzione resterà in Italia", dice Toksöz

"Dialoghiamo con realtà dolciarie nazionali" per trovare partner

"Esternalizzare le proprie attività produttive unicamente presso il territorio nazionale" sarebbe l'intenzione del Gruppo turco Toksöz proprietario della storica azienda italiana Pernigotti, il quale solo un paio di giorni fa nella sede dell’Unione Industriali di Alessandria   annunciava di voler chiudere l'impianto di Novi Ligure e di voler vendere il marchio. Dopo che anche i sindacati sono insorti a tutela dei 186 dipendenti -per 100 dei quali si profila la Cassa integrazione-, Toksöz  sembra voler aggiustare il tiro chiarendo,  stando a quanto riporta Ansa, di stare  "procedendo all'individuazione di partner industriali in Italia, a cui affidare la produzione, coerentemente anche con l'obiettivo di cercare di ricollocare il maggior numero possibile di dipendenti coinvolti presso aziende operanti nel medesimo settore o terzisti. L'azienda sta già dialogando con alcune importanti realtà italiane del settore dolciario".

Ieri era sceso in campo anche il sindaco di Novi Ligure, Rocco Muliere, il quale dopo aver ricevuto una rappresentanza dei dipendenti, aveva dichiarato "La chiusura della Pernigotti è un’offesa alla storia della nostra città e le modalità con cui sta avvenendo sono inaccettabili". 

Vedasi sulla vicenda notizie EFA News 1 e 2.

CTim - 5322

© EFA News - European Food Agency Srl