It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Guala stappa nonostante il covid-19

Tiene il fatturato, in leggero calo, e migliora la posizione finanziaria netta

Il Consiglio di Amministrazione di Guala Closures, leader mondiale nella produzione di chiusure di sicurezza per alcolici e in alluminio per vino, nonché uno dei maggiori attori mondiali nella produzione e vendita di chiusure in alluminio per l’industria delle bevande, ha analizzato oggi i risultati preliminari, non ancora auditati, ottenuti alla fine del primo semestre in termini di fatturato e Posizione Finanziaria Netta. Nei primi sei mesi 2020 il Gruppo ha registrato ricavi netti pari a circa Euro 272,3 milioni a cambi correnti (-6.4% al primo semestre 2019) ed Euro 281,8 milioni a cambi costanti (-3.2%). Il risultato del fatturato è stato ottenuto grazie alla forte resilienza del business, alla diversificazione geografica, di prodotto e dei clienti (sia servendo i primi 20 clienti globali sia i numerosi clienti regionali e locali dove il gruppo è presente), rendendo la società meno esposta ai mercati asiatici e al global travel retail.

In termini geografici, le Americhe, a cambi costanti, hanno contribuito positivamente, continuando l’ottima performance già registrata nel primo trimestre. Invece, ad impattare negativamente il fatturato sono stati principalmente il mercato asiatico e nello specifico l’India, dove il governo ha imposto un lockdown per quasi tutto il mese di aprile, e il mercato UK, maggiormente dedicato a brands globali e al mercato dei duty free.

Al 30 giugno 2020, il debito finanziario netto è risultato pari ad Euro 483,3 milioni, in calo rispetto al primo trimestre 2020 (Euro 490,1 milioni) e al primo semestre 2019 (Euro 486,2 milioni), dimostrando il forte focus del management sulla generazione di cassa mediante una gestione attenta del Working Capital e degli investimenti.

agu - 12790

EFA News - European Food Agency
Similar