It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Cibus Forum prende il via mercoledì 2 settembre

Tre ministri presenti al meeting della filiera che si riunisce per la prima volta dopo il lockdown

Tutta la filiera, dall’industria alimentare alla distribuzione, dall’agricoltura alle istituzioni, si ritroverà a Parma per progettare il rilancio dei consumi e dell’export Made in Italy.

“Cibus Forum: Food&Beverage e Covid-19: dalla transizione alla trasformazione” si terrà mercoledì 2 settembre e giovedì 3 settembre 2020, presso il quartiere fieristico di Parma. Leader di agricoltura, industria alimentare e grande distribuzione si troveranno per delineare, assieme a rappresentanti del Governo e delle istituzioni, una strategia per la ripresa. La filiera si riunisce, per la prima volta dopo il lockdown, per un confronto diretto e un’analisi della strada dell’agroindustria italiana per la gestione delle emergenze. La pandemia globale ha però rappresentato un punto di svolta per il settore; da qui l’esigenza, espressa dalla Food Community, di incontrarsi per avviare un dialogo “de visu” su come strutturarsi al meglio per progettare i prossimi cicli di sviluppo. 

Cibus ha deciso di offrire un’occasione di incontro agli operatori professionali italiani ed europei, per dialogare con le istituzioni, confrontarsi con esperienze internazionali e riflettere sui cambiamenti strutturali che stanno avvenendo nel sistema economico italiano e che hanno accelerato dei processi già in atto, confermando tendenze di consumo e imposto nuove consapevolezze nel consumatore.

Gli scenari aperti a seguito della pandemia globale di Covid-19 sono tutt’oggi incerti e hanno imposto un cambiamento degli stili di vita e delle abitudini d’acquisito. Cibus Forum sarà quindi un’importante occasione di dibattito sulla ripartenza dei consumi interni, sui processi di produzione, distribuzione e somministrazione, sul ruolo dell’alimentazione Made in Italy nell’ambito della salute e sul sostegno al martoriato canale del fuori casa, uno dei più colpiti dalla crisi, a cui si cercherà di offrire proposte che puntino su innovazione e ricerca. 600 operatori del food&beverage hanno già confermato la loro presenza fisica.

Tra i relatori che parteciperanno alle sessioni: Luigi Di Maio, ministro degli Affari esteri e della cooperazione; Teresa Bellanova, ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali; Vincenzo Amendola, ministro per gli Affari europei; Roberto Luongo, direttore generale Ice Agenzia; Ivano Vacondio, presidente Federalimentare; Massimiliano Giansanti, presidente Confagricoltura; Dino Scanavino, presidente Cia-Agricoltori Italiani; Marco Pedroni, presidente Coop Italia; Giorgio Santambrogio, AD Gruppo VéGé; Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’Inmi Lazzaro Spallanzani; Stefano Bonaccini, governatore Regione Emilia Romagna; l’europarlamentare Paolo De Castro, il presidente Fondazione Univerde Alfonso Pecoraro Scanio e altri ancora. Le sessioni saranno anche trasmesse in diretta streaming, in italiano e inglese.

mtm - 13109

EFA News - European Food Agency
Similar