It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Carne di vitello, niente misure di sostegno dalla UE

Per la Commissione la situazione attuale non giustifica misure eccezionali di sostegno

Risposta di Janusz Wojciechowski a nome della Commissione europea (2.9.2020)

1. La Commissione riconosce che le necessarie misure di blocco attuate dagli Stati membri in relazione alla COVID-19 hanno influito drasticamente sugli sbocchi di mercato per le carni, compresa quella di vitello. I prezzi della carne di vitello sono fortemente calati a marzo e aprile. Tuttavia con la riapertura del settore dei servizi di ristorazione la tendenza al ribasso si è interrotta e la situazione si è stabilizzata. La situazione attuale non giustifica misure eccezionali di sostegno del mercato sotto forma di aiuti all'ammasso privato di carne di vitello basate sull'articolo 219 del regolamento (UE) n. 1308/20132 . 

2. Quando la Commissione ha adottato le misure relative all'ammasso privato a maggio è stata effettuata una stima dei costi sulla base del possibile utilizzo. Tali misure tuttavia non erano state previste al momento dell'adozione del bilancio 2020 e devono essere finanziate con le risorse disponibili nel quadro del bilancio esistente. Di conseguenza il minore utilizzo non consente l'attribuzione di tali stanziamenti ad altri regimi. 


Di seguito l'interrogazione del 15/7/2020 degli On. Bert-Jan Ruissen (ECR), Annie Schreijer-Pierik (PPE), Norbert Lins (PPE), Anne Sander (PPE), Herbert Dorfmann (PPE), Paolo De Castro (S&D), Zbigniew Kuźmiuk (ECR), Juan Ignacio Zoido Álvarez (PPE), Clara Aguilera (S&D), Kris Peeters (PPE), Mazaly Aguilar (ECR), Riho Terras (PPE): 

A seguito della crisi della COVID-19 i prezzi della carne di vitello nell'UE hanno registrato un drastico calo. Mentre la Commissione ha adottato misure d'intervento sui mercati e misure eccezionali per merci quali i prodotti lattiero-caseari, il vino, la carne bovina e ovina, vi è un'acuta urgenza di misure per la filiera della carne di vitello.

Se le misure di intervento sul mercato si rivelano insufficienti, l'articolo 219, paragrafo 1, del regolamento (UE) n. 1308/2013 offre una base giuridica per misure eccezionali, che possono anche estendere o modificare il campo di applicazione di altre misure previste dal regolamento, come l'apertura di regimi eccezionali a carattere temporaneo per l'aiuto all'ammasso privato (PSA) che riguardano prodotti che vanno al di là del campo di applicazione dell'articolo 17. Un esempio di regime di aiuto all'ammasso privato con un ambito di applicazione esteso che va al di là da quanto stabilito all'articolo 17 è dato dal regolamento delegato della Commissione (UE) 2015/1852.

1. Riconosce la Commissione la perturbazione significativa del mercato della carne di vitello, quale desumibile dal perdurare di prezzi bassi e dai progetti iniziali di aiuto all'ammasso privato comunicati?

2. Visto lo scarso utilizzo dell'aiuto all'ammasso privato per la carne bovina e ovina, conviene la Commissione che le misure dovrebbero essere mirate meglio orientandole alle esigenze urgenti dei settori dal momento che il bilancio previsto è ancora disponibile?

3. Intende la Commissione avviare rapidamente un regime eccezionale di aiuto all'ammasso privato per la carne di vitello sulla base dell'articolo 219, paragrafo 1, includendo la carne di animali bovini di età inferiore agli 8 mesi?

agu - 13150

EFA News - European Food Agency
Similar