It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Col caldo il consumo di gelato in aumento del 10%

Ma sulle vendite estive ha pesato l'assenza degli stranieri

Le alte temperature spingono gli italiani ad un maggior consumo di gelato, per difendersi dal caldo afoso di questo settembre 2020. Uno studio di Coldiretti sul monitoraggio delle alte temperature, ha evidenziato un aumento del 10% del consumo di gelato rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. In molte città italiane le giornate di settembre sono state afose e con temperature oltre i 30 gradi; questo avrebbe influito sui comportamenti d'acquisto inerenti al mondo della gelateria.

La penisola ospita 39mila gelaterie che producono un fatturato annuale di 2,8 miliardi di Euro. Gli italiani hanno superato i 6 chili a testa di gelato all'anno. Secondo l'associazione agricola, la popolazione preferirebbe il gelato artigianale nei gusti classici, anche se c'è una leggera crescita per le "specialità della casa". Le gelaterie cercano di stare al passo con le nuove tendenze alimentari, realizzando prodotti adatti ad esterofili, naturalisti, o vegani. 

Le restrizioni causa pandemia e la chiusura delle frontiere avrebbero influito sulle vendite di gelato dell'estate 2020. Secondo le analisi dell'associazione sui dati Bankitalia, nei mesi di luglio, agosto e settembre le città italiane hanno visto 16 milioni di cittadini stranieri in meno rispetto al previsto. Una situazione preoccupante se si pensa che le gelaterie italiane danno lavoro a 74mila persone e utilizzano 220 milioni di litri di latte, 64 milioni di chili di zucchero, 21 milioni di chili di frutta fresca e 29 milioni di chili di altri prodotti durante l’anno. Minore produzione significherebbe un maggiore impatto sui fornitori e sulle grandi imprese. 

Secondo l'elaborazione dei dati Istat effettuata da Coldiretti, la produzione italiana di gelato è di 554 milioni di litri all'anno. La nazione ha perso il primato europeo della produzione di gelato, ed è stata superata dalla Germania che si aggiudica il primo posto con 635 milioni di litri pari al 21% del totale UE. 

hef - 13369

EFA News - European Food Agency
Similar