It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Nuovo disciplinare per il formaggio Asiago DOP

L'azienda sceglie la sostenibilità e il legame col territorio

Il formaggio Asiago DOP cambia il suo disciplinare interno, proseguendo in direzione della sostenibilità e puntando ad incrementare il legame col territorio d'appartenenza. L'azienda opta sempre più per scelte produttive naturali, rispettose del benessere animale, in linea con le nuove richieste del mercato e i cambiamenti nei consumi alimentari. La direzione intrapresa con la modifica del disciplinare, è quella del Green Deal promosso dall’Unione Europea, che si basa su un innovativo percorso di crescita fondato su sistemi produttivi sempre più rispettosi dei cicli naturali, fortemente legati al territorio d’origine e a pratiche tradizionali di produzione. Dall'8 ottobre la nuova regolamentazione promossa dal Consorzio tutela formaggio Asiago, darà il via ad un progetto che comprenderà le province di Vicenza e Trento e parte di quelle di Padova e Treviso. 

Ci saranno dei cambiamenti inerenti all'alimentazione delle bovine, le quali saranno nutrite con foraggio proveniente dalla zona geografica di denominazione, ricca di essenze vegetali autoctone. Questa caratteristica, conferisce a latte e formaggi proprietà organolettiche e sapori intensi. Sarà escluso l'uso del cotone in quanto non rientra tra le specie vegetali locali. Infine il Consorzio ha conformato la volontà di aderire alla valutazione volontaria del centro di referenza nazionale per il benessere animale. 

Il nuovo disciplinare prevede la possibilità d’impiego del caglio vegetale e l’eliminazione totale dell’uso del lisozima, sia nell’Asiago Dop fresco che in quello stagionato. Nel regolamento è stata introdotta la nuova dicitura "Asiago Dop Fresco Riserva", di 40 giorni ed oltre di stagionatura che si affianca all’Asiago Dop fresco, di un minimo di 20 giorni dalla data di produzione. 

Fiorenzo Rigoni, presidente del Consorzio tutela formaggio Asiago, ha commentato: "Possiamo tutti insieme essere orgogliosi di aver posto Asiago Dop al centro di un processo virtuoso che unisce qualità, naturalità e identità e sancisce il nostro impegno verso un futuro di crescita sostenibile rispettosa delle nostre radici e della nostra tradizione”.

hef - 13560

EFA News - European Food Agency
Similar