It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Cotarella firma i vini Cantina Valle Isarco

Il gruppo cooperativo festeggerà i 60 anni nel 2021

Riccardo Cotarella, tra i più noti enologi italiani, firmerà i vini della Cantina della Valle Isarco - Eisacktaler Kellerei, e ne ricoprirà il ruolo di consulente a partire dalla vendemmia in corso e all’alba di un anniversario importante, quello dei 60 anni che la realtà cooperativa compirà nel 2021. La valle Isarco è una delle regioni viticole fra le più interessanti d’Europa per la produzione di vini bianchi. Qui la viticoltura trae beneficio da una notevole escursione termica fra giorno e notte, dalla vicinanza alle montagne, da piogge scarse e tante ore di sole nel corso dell’anno. In questa cornice crescono uve come Kerner, Sylvaner, Müller Thurgau, Grüner Veltliner, Gewürztraminer, Riesling, che danno vita a vini freschi, sapidi, minerali, con alte percentuali di alcol.

Cotarella è consulente di oltre un centinaio di aziende in Italia e all’estero ed è anche presidente nazionale di Assoenologi e docente di viticoltura ed enologia presso l'università della Tuscia di Viterbo. Armin Gratl, direttore generale della cantina sociale, ha commentato: "Abbiamo scelto Riccardo Cotarella per la sua grandissima esperienza nazionale e internazionale, nonché per la sua voglia di misurarsi con un territorio a lui fino a oggi sconosciuto, convinti che il nostro enologo Hannes Munter possa trarre da questa consulenza un grande aiuto per una crescita professionale che va dalla campagna alla cantina".

Eisacktaler Kellerei possiede una varietà di microclimi e di vitigni distribuita su pendii aspri e versanti scoscesi, difficili da coltivare. Gratl spiega che si tratta di terreni leggeri e poveri, pietrischi di origini glaciale e sedimenti fluviali, con basse rese intrinseche. "Coltiviamo 10 vitigni a bacca bianca e 4 a bacca rossa per un totale di 950 mila bottiglie prodotte all’anno. Molti dei nostri associati sono davvero piccoli, hanno in media poco più di un ettaro, ma dedicano cura e attenzione altissime".

"Per questo importante anniversario presenteremo qualche novità, come i vini frutto di questa vendemmia che usciranno nel 2021 a firma di Cotarella e anche le selezioni Aristos 2019. Per i nostri sessant’anni lanceremo anche un’immagine completamente rinnovata, un nuovo logo e nuove etichette", conclude il direttore generale. 

hef - 13856

EFA News - European Food Agency
Similar