It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Nestlé, pesa il Covid sui conti dei primi 9 mesi

Male il fuori casa, ma guidance 2020 rivista al rialzo. Boom dell'e-commerce

Calo delle vendite per Nestlè nei primi nove mesi dell'anno. Nonostante ciò il colosso svizzero ha alzato la guidance 2020. Nello specifico la multinazionale dei generi alimentari ha contabilizzato vendite nette pari a 61,91 miliardi di franchi svizzeri (68,24 miliardi di dollari, dato in calo del 9,4% rispetto ai 68,37 mld di franchi dello stesso periodo dello scorso anno e ai 62,09 miliardi di franchi stimati dal consenso). La crescita delle vendite su base organica è risultata pari al 3,5%, con una crescita interna reale del 3,3%, favorita da una solida performance nelle Americhe e nei segmenti Purina PetCare e Nestle Health Science. Anche la domanda di prodotti per il consumo domestico è rimasta sostenuta per tutto il periodo, a differenza della prestazione del segmento dei prodotti fuori casa che si è rivelata negativa a causa del lockdown. In aumento infine anche le attività e-commerce che hanno raggiunto il 12,3% delle vendite complessive. 

Nestle ha alzato la propria guidance per l'intero anno, prevedendo adesso una crescita delle vendite organiche di circa il 3%, a fronte della precedente forchetta del 2%-3%. La revisione strategica di alcuni business, compreso quello dell'acqua in Nord America, è ancora in corso e dovrebbe essere completata all'inizio del prossimo anno.

agu - 14205

EFA News - European Food Agency
Similar