It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Ristori (e Rilancio), a rischio tutte le misure?

Senza adeguata modifica del temporary framework sugli aiuti di Stato

Il rischio era stato denunciato nelle scorse settimane da Filiera Italia ai ministri competenti, e sulla questione è intervenuto oggi anche il presidente di Confindustria: la mancata modifica del temporary framework sugli aiuti di stato, sottrarrebbe alle aziende molte delle risorse previste dal Dl Agosto e Rilancio, e precluderebbe sin da subito l'accesso alle nuove misure di ristoro stabilite dall’ultimo cdm per le nuove chiusure. 

Dicono da Filiera Italia: “Abbiamo ripetutamente fatto presente come la soglia di aiuti da non superare, 100.000 Euro per le imprese agricole e 800.000 Euro per quelle industriali, siano del tutto inadeguate”. Questo secondo Filiera Italia, vale ancora di più se si considera la precisazione della commissione europea, ripresa dal ministero delle Politiche comunitarie, secondo cui il plafond complessivo non va riferito alla singola azienda ma complessivamente al gruppo economico di appartenenza. “Del tutto inadeguata anche la nuova soglia prevista dalla proroga recente del temporary framework a cui potranno essere sottoposti tutti gli aiuti non ancora erogati, che innalza la soglia a 3 milioni, ma condizionati solo a criteri difficilissimi da dimostrare”, commenta Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia.

Una situazione, quella italiana, che come sottolinea la fondazione, è ben differente da quella di altri paesi comunitari, come ad esempio Germania ed Olanda che, ben consapevoli di tali limiti, non hanno utilizzato il temporary network, ma hanno notificato, già a partire dal mese di maggio appositi regimi di aiuti ad hoc ben oltre tali soglie, regimi che la commissione europea ha sempre integralmente accettato. “Ora esiste una sola via e cioè che la commissione introduca subito un aumento di 5 o 10 volte il massimale, in ragione dell'aggravarsi in tutta Europa della pandemia e della assoluta necessità di misure di contenimento”, conclude il consigliere.

hef - 14399

EFA News - European Food Agency
Related
Similar