It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Pesca: Scure Ue taglia alla flotta Italiana oltre 14mila giornate di lavoro

Alleanza delle cooperative: "no a norme che rendono improduttivo fare impresa"

La flotta italiana che pesca triglie, gamberi rosa, naselli e scampi con reti da traino nel mediterraneo occidentale rischia di perdere oltre 14mila giornate di lavoro nel 2021. È l’allarme lanciato dall’Alleanza delle Cooperative pesca preoccupata per la proposta formalizzata dalla Commissione europea al consiglio Ue circa il piano di ricostituzione degli stock di alcune specie ittiche, con un ulteriore taglio delle giornate di lavoro del 17%.

“A nulla sono valse le richieste avanzate, insieme ai colleghi francesi e spagnoli, al commissario europeo Virginijus Sinkevičius per esprimere contrarietà al nuovo provvedimento. Una scure che impatta sui consumatori finali, per la riduzione dell’offerta di alcune specie molto apprezzate, e sui nostri operatori. Così, rischiamo la chiusura di molte imprese”, commenta l'Alleanza.

Secondo la cooperazione con una riduzione così drastica, che si somma alla restrizione già in essere per quest’anno, per molte delle circa cinquecento imbarcazioni coinvolte dal provvedimento si rischia di non raggiungere la sostenibilità economica. Le giornate di pesca per un peschereccio passerebbero in un anno da una media di 180 giorni a meno di 170 giorni, limite al di sotto del quale i costi superano i possibili ricavi. “In un momento così critico per l’economia globale, vanno cercate misure di sostegno e rilancio, no a norme che di fatto rendono improduttivo fare impresa”, conclude l’Alleanza.

hef - 14400

EFA News - European Food Agency
Related
Similar