It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram

Covid/2: la filiera agroalimentare continuerà a garantire cibo sano al paese

Cia: "Approvvigionamento assicurato, ora sostenere produzioni nazionali"

In attesa dei nuovi provvedimenti che andranno a rafforzare le misure per fronteggiare l'emergenza epidemiologica da Covid-19, la filiera agroalimentare italiana assicura che continuerà a garantire ogni giorno cibo sano al paese. Come già in questi mesi, prima durante il lockdown e ora con le nuove restrizioni anti Covid, le circa 200.000 aziende di Cia e gli oltre 900.000 agricoltori soci comunicano che rimarranno in prima linea per consentire a tutti i cittadini di acquistare e consumare prodotti freschi e di qualità, lavorati nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie imposte dalle autorità.

"Un impegno portato avanti con dedizione e responsabilità, che tuttavia non è sufficiente ad arginare crisi e perdite reddituali, soprattutto legate alle nuove misure restrittive previste per il canale Horeca che valgono una perdita di quasi 41 miliardi di Euro per il settore alimentare, in un paese in cui un terzo dei consumi è realizzato fuori casa".

A tal proposito Cia-Agricoltori Italiani chiede ai consumatori, così come ai protagonisti della grande distribuzione organizzata, di sostenere concretamente i produttori italiani, acquistando frutta, verdura, latte, formaggi, carne, vino, ma anche fiori e piante, dalle aziende agricole del nostro paese, che dal Trentino fino alla Sicilia stanno lavorando senza sosta per assicurare i rifornimenti alimentari a tutta la popolazione. 

hef - 14506

EFA News - European Food Agency
Related
Similar