It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Spreafico rinnova la collaborazione con Airc

Al via la nuova raccolta fondi per la ricerca sul cancro

L’azienda ha deciso di promuovere una nuova campagna di raccolta fondi, con una doppia proposta: verranno donati 5 centesimi ad Airc per ogni chilogrammo di Pere Abate 100% italiane venduto e per ogni confezione venduta di Lamponi “i Piccoli”.

Per il secondo anno consecutivo Spreafico, azienda di riferimento nel settore ortofrutta, si affianca a Fondazione Airc per sostenere la ricerca sul cancro. Una collaborazione importante - spiega una nota - che Spreafico ha deciso di rinnovare poiché condivide con Airc l’obiettivo di incoraggiare abitudini alimentari e uno stile di vita sano. L’azienda ha deciso di promuovere una nuova campagna di raccolta fondi, con una doppia proposta: verranno donati 5 centesimi ad Airc per ogni chilogrammo di Pere Abate 100% italiane venduto e per ogni confezione venduta di Lamponi “i Piccoli”. 

“Siamo fieri di sostenere Airc per il secondo anno consecutivo” afferma Raffaele Spreafico, amministratore delegato di Spreafico. “La nostra azienda ha sempre posto al centro dei suoi valori l’attenzione ai bisogni e alle esigenze dei consumatori finali che aspirano a uno stile di vita sano. La comunione e condivisione di questi ideali con Airc ha rappresentato, per noi, un requisito fondamentale per continuare a dare il nostro contributo alla ricerca oncologica.” Le pere saranno disponibili in una vaschetta che si può lavare e riutilizzare sia nel forno tradizionale che nel forno a microonde, realizzata con un materiale compostabile nel totale rispetto dell’ambiente: dopo averla riutilizzata, si smaltisce gettandola nel bidone dell’umido. Anche le confezioni dei lamponi sono amiche dell’ambiente: realizzate in R-Pet, facilmente smaltibili nella plastica e totalmente riciclabili.

mtm - 14519

EFA News - European Food Agency
Similar