It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Carne finta, Meat-Tech 3D raccoglie un finanziamento di 7 milioni di dollari

L'azienda israeliana studia tecnologie per la produzione in laboratorio

La start-up israeliana Meat-Tech 3D ha raccolto 7 milioni di dollari in un round di finanziamento guidato da Psagot Provident e Pension Funds. L'azienda sta lavorando per creare tecnologie sostenibili su scala industriale per la produzione di carne prodotta in laboratorio. Nello specifico il progetto mira a sviluppare un bioprinter per produrre carne coltivata strutturata depositando strati di cellule, impalcature e nutrienti cellulari in una forma tridimensionale. Oltre a Psagot Provident e Pension Funds, il finanziamento ha coinvolto anche fondi provenienti da More Investment House e da investitori privati.

Lo scorso mese la start-up israeliana ha annunciato l'acquisizione dello sviluppatore di grassi coltivati Peace Of Meat. "Ringraziamo i nostri investitori per la loro fiducia nelle attività e nella visione dell'azienda", ha affermato Sharon Fima, Ceo di Meat-Tech. "Questi investimenti ci consentono di portare avanti l'acquisizione recentemente annunciata di Peace Of Meat, di rafforzare la ricerca e lo sviluppo, e di aprirci a nuovi mercati come quello dei prodotti ibridi".

Gat Megiddo, vicepresidente degli investimenti di Psagot, ha aggiunto: “L'investimento nell'azienda è in linea con la nostra strategia di concentrarci su società ad alto impatto, società che riteniamo abbiano un grande potenziale economico, nonché un potenziale enorme per il contributo nei confronti dell'ambiente. Meat-Tech ha compiuto progressi impressionanti con la sua pipeline di sviluppo, oltre all'acquisizione strategica annunciata. L'acquisizione promuove un punto d'appoggio nel mercato globale delle alternative proteiche, che mostra oggi un grande slancio e grandi potenzialità".

hef - 14614

EFA News - European Food Agency
Similar