It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Sostenibilità, Gse premia i comuni più virtuosi

Per la trasformazione di edifici a emissione quasi zero e la realizzazione di spazi verdi

Si sono contraddistinti per interventi di riqualificazione energetica di alto profilo, per aver avviato iniziative di coinvolgimento dei giovani sui temi della sostenibilità e per aver messo in campo progetti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Sono questi alcuni dei requisiti in base ai quali il Gestore dei Servizi Energetici, la società del Ministero dell’Economia che in Italia promuove lo sviluppo sostenibile, ha deciso di premiare i Comuni d’Italia più virtuosi. "Una iniziativa - spiega una nota - che vuole porsi non come un punto di arrivo per gli Enti locali premiati, bensì come un punto di partenza per le altre Amministrazioni comunali che intendano seguire l’esempio virtuoso della riqualificazione energetica e della sostenibilità ambientale, grazie anche al sostegno del Gse".

Otto i vincitori del Premio Comuni Sostenibili: Chiari (BS), Cimadolmo (TV), Collecchio (PR), Miglianico (CH), Montoro (AV), Prato e Saluzzo (CN). Una menzione speciale, sempre per interventi di riqualificazione e iniziative nell’ambito della sostenibilità, è stata riconosciuta al Comune di Milano. La cerimonia di premiazione si è svolta in modalità web – sul sito del Gse e nello stand virtuale del GSE sul sito ANCI – durante la recente Assemblea nazionale dei Comuni italiani.

“Il cammino verso la transizione energetica passa attraverso il coinvolgimento di tutto il territorio nazionale. La sostenibilità ambientale non ha colore politico, è un qualcosa che deve riguardare tutti noi da vicino ed il Premio consegnato oggi ne è una testimonianza. Per questo il GSE ha posto le basi affinché gli Enti Locali possano costituire un esempio per tutti, migliorando l’efficienza del proprio patrimonio edilizio e garantendo ambienti più salubri per tutti i cittadini, a partire dagli studenti”, ha sottolineato l’Amministratore delegato del Gse, Roberto Moneta. 

I progetti portati a termine dai Comuni premiati hanno riguardato prevalentemente la trasformazione in NZEB (Nearly Zero Emission Building, edifici a emissioni quasi zero) di edifici pubblici (scuole, palestre, municipi, case popolari, centri polivalenti, ecc.) e la trasformazione delle città in realtà ecosostenibili, arricchendo le facciate e i tetti dei palazzi con spazi verdi. L’ammontare degli incentivi in Conto Termico erogati dal Gse per sostenere i progetti di questi 8 Comuni è stato pari a oltre 9 milioni di euro.

“Conferire questi premi è un onore e un orgoglio per il Gse che da sempre è parte attiva nel coinvolgere e sensibilizzare cittadini, imprese e Pubblica Amministrazione sui temi dell’efficienza energetica e della sostenibilità ambientale”, ha affermato il Presidente del Gse, Francesco Vetrò. “Questi otto Comuni”, ha poi aggiunto, “rappresentano l’esempio di come le risorse affidate alla gestione del Gse possano essere messe a frutto per rendere il nostro Paese un posto migliore per le generazioni future. Tutto questo è e sarà possibile solo grazie alla comunione di intenti di tutte le parti in gioco ed ai loro sforzi.”

Attraverso il meccanismo del Conto Termico, dal 2016 ad oggi, il Gse ha riconosciuto alla Pubblica Amministrazione incentivi per 115 milioni di euro, a fronte di oltre 8mila interventi di riqualificazione energetica effettuati.

agu - 14939

EFA News - European Food Agency
Similar