It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Posti, il primo panettone tracciato in blockchain

Un Qr code rende consultabili le informazioni generali e di dettaglio del prodotto

Arriva Bonfitt, il primo panettone artigianale "in chiaro", opera del pastry chef Michele Bonfitto, del laboratorio Cattive Compagnie (Santa Severa, Roma). Questo panettone è il primo sul mercato ad essere completamente tracciato in blockchain dalla startup pOsti. La tecnologia peer to peer che consente di gestire ogni tipo di transazione in modo immediato e senza intermediari, valorizza il gusto sano offrendo assoluta trasparenza sulle materie prime e garanzia sull’identità digitale del laboratorio.

Le informazioni sono fruibili al consumatore attraverso un Qr code riportato sulla confezione: inquadrandolo da smartphone si accede ad una "Landing Page" che racconta la storia di questo dolce, con un focus sugli aspetti più rilevanti del prodotto. Le informazioni tracciate in blockchain sono contrassegnate dal simbolo per renderle, nel corso dello storytelling, agevolmente identificabili: "tutti i dati immessi e codificati sono certi, inalterabili e condivisibili", comunica una nota stampa.

Secondo i dati Nielsen/Csm Bakery Solutions, il celebre dolce natalizio milanese è in Italia il dolce più consumato delle festività: la produzione artigianale copre il 52% del comparto e muove 109 milioni di Euro su 209 in totale. Bonfitt, nelle sue tre proposte "Classico", "Cioccolato", "Limone" e "Cioccolato Bianco", utilizza materie prime italiane (eccetto la vaniglia del Madagascar); è attento alla sostenibilità della confezione (carta paglia, adesivi in carta erba, bioplastica degradabile); da importanza al valore sociale (con la Cooperativa Imago si adopera per persone svantaggiate); garantisce gli aspetti salutistici del prodotto realizzato senza conservanti né grassi idrogenati.

Attraverso la piattaforma basata su tecnologia blockchain, pOsti: garantisce l’identità del laboratorio con un certificato verificabile real time dal consumatore; rende consultabili le informazioni generali del prodotto tracciate in blockchain (data produzione, data confezionamento, data scadenza, operatore); rende disponibili negli approfondimenti le informazioni di dettaglio tracciate in blockchain, dipendenti dal lotto (materie prime e ingredienti). Le tre varianti di panettone hanno un proprio Qr code. Il prodotto è già disponibile da domenica 13 dicembre presso la bottega Eccellenze d’Etruria di Cantieri Attivi nel borgo del castello di Santa Severa, in alcune delle botteghe gastronomiche di Roma e provincia, e ordinabile nel network di food delivery Giusta e sulla web app dell'azienda produttrice.

hef - 15581

EFA News - European Food Agency
Similar