It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Nuovo record per il pecorino etico solidale Biraghi

Vendite 2020 raggiungono il +31% rispetto all'anno precedente

Il pecorino etico solidale Biraghi, frutto dell’accordo tra Biraghi e Coldiretti Sardegna a sostegno dei pastori sardi, festeggia il quarto anno di vita con un nuovo record: rispetto all’anno precedente, le vendite hanno, infatti, raggiunto il +31% con una produzione che ha superato i 150mila kg di formaggio. Nell’ultimo anno è aumentata anche la distribuzione ponderata del prodotto, con una presenza nei supermercati e negli ipermercati in Italia che supera il 39%, mentre nel mese di febbraio 2021 il trend si è confermato positivo segnando un +36% rispetto allo stesso mese del 2020. Il record assoluto nell’anno appena concluso si è raggiunto a dicembre sfiorando i 23mila kg con un +63,7% rispetto allo stesso mese del 2019. 

 "Il trend è positivo per tutta la filiera", commenta il presidente di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu. "Dopo quattro anni l’accordo, che non a caso avevamo definito storico, si rivela sempre più vincente e come esempio da seguire non solo in questo settore agricolo. I benefici per i pastori e le cooperative che stanno collaborando al progetto sono evidenti: prezzo minimo garantito, stabilità e programmazione". "Un accordo che cresce e si rafforza anche grazie ai nuovi progetti che stiamo mettendo in campo con la Biraghi", afferma il direttore di Coldiretti Sardegna Luca Saba. "Questo ci consentirà di allargare l’accordo anche ad altre realtà locali e crescere nei numeri".

"Siamo molto lieti del successo che questa collaborazione sta riscontrando", racconta Claudio Testa, direttore marketing e strategie commerciali della Biraghi S.p.A. "Il Pecorino etico solidale unisce il Pecorino (70%) al Gran Biraghi (30%) e dà vita a un prodotto dal sapore delicato che soddisfa i gusti dei consumatori. Ma, soprattutto, è un prodotto che si inserisce in un percorso a supporto della filiera che ci ha permesso di creare una collaborazione fruttuosa con Coldiretti Sardegna e la cooperativa pastori Dorgali". "Per la nostra cooperativa è stata una svolta che ha rafforzato tutto il lavoro che avevamo fatto precedentemente", afferma il presidente della cooperativa pastori Dorgali Leonardo Salis. "Da inizio annata abbiamo la certezza che una parte del nostro formaggio verrà venduto ad un prezzo già stabilito".

 Dopo il grattugiato fresco ricetta tipica al Pecorino Biraghi lanciato sul mercato nel 2017, a febbraio dello scorso anno l’azienda cuneese e l’organizzazione sarda hanno presentato il Pecorino da tavola etico solidale, una fetta da 150 grammi senza crosta laterale prodotta con 100% latte di pecora sardo, a lunga stagionatura, caratterizzata da un gusto dolce e delicato e acquistabile in una confezione con apertura facilitata e zip “apri e chiudi”. L’iniziativa è stata sviluppata con la cooperativa pastori Dorgali, che raggruppa 190 aziende, con l’obiettivo di ampliare le occasioni di consumo del pecorino grazie al taglio in spicchio e al sapore delicato e di ampliare la gamma di prodotti a base di pecora del marchio Biraghi.

hef - 17645

EFA News - European Food Agency
Related
Similar