It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Veronamercato approva bilancio 2020

Utile a 179.000 euro; investimenti per 4 milioni

Il Bilancio dell’Esercizio 2020 di Veronamercato, la società di gestione del Centro agroalimentare di interesse nazionale di Verona, è stato approvato dall’assemblea dei soci all’unanimità. Presenta un utile netto di 179.227 euro, migliorativo rispetto ai valori del budget e della semestrale 2020 così come anche rispetto alle risultanze del Piano economico finanziario della società, che sarà eventualmente oggetto di revisione nei prossimi mesi, qualora si rendessero necessari provvedimenti a seguito della nota emergenza Covid-19.

I recenti investimenti realizzati dalla società per circa 4 milioni di euro, riferiti sia agli immobili con particolare riferimento alle migliorie apportate all’edificio ortofrutta, sia ai sistemi di regolamentazione dei flussi di traffico e di videosorveglianza, hanno comportato e comporteranno un significativo miglioramento delle condizioni generali lavorative degli utenti e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

E’ allo studio un piano di sviluppo strutturale che prevede un ulteriore ammodernamento del mercato ortofrutticolo e delle strutture di logistica facendo riferimento al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza in procinto di essere varato dal Governo. Il tutto coordinato dalla Rete Italmercati alla quale Veronamercato partecipa dal gennaio 2016. Non meno importanti gli investimenti programmati, sempre in ambito Italmercati, in tema di digitalizzazione per quanto attiene tracciabilità delle merci, osservatorio crediti e e-commerce b2b.

Un bilancio frutto della conferma di altri dati positivi. Il fatturato complessivo delle imprese concessionarie è infatti di circa 600 milioni di euro all’anno ( 520 milioni ortofrutta – 70 ittico). 430mila le tonnellate annue movimentate. Mille le imprese acquirenti, circa 1900 gli utenti presenti in media al giorno. Sono 56 le imprese concessionarie alle vendite, 11 quelle legate all’attività logistica. Grazie alla positiva gestione caratteristica e alle scelte finanziarie operate, il bilancio riflette la capacità di ultimare la restituzione delle rate del mutuo entro la scadenza di Giugno 2023 per il valore residuo di 2,84 milioni di euro. 

Sul fronte Covid "il primo pensiero è di solidarietà nei confronti di tutte le persone che hanno sofferto e stanno soffrendo in conseguenza dell’epidemia – sottolinea una nota di Veronamercato -. Ciò premesso, va tenuto in grande considerazione il ruolo fondamentale e strategico del Centro agroalimentare di Verona e con esso, in generale, il sistema distributivo dei mercati nazionali, nel garantire alla popolazione il necessario rifornimento delle merci. Il servizio pubblico essenziale di Veronamercato è stato pubblicizzato attraverso i media locali con uno spot particolarmente incisivo per fornire ai cittadini una corretta informazione in ordine ai benefici che comporta il consumo dei prodotti ortofrutticoli ed ittici freschi. Protagonisti assoluti gli imprenditori agricoli, commerciali, di servizi distributivi e logistici, la Grande distribuzione locale, i negozi e tutti quei soggetti economici, grossisti e dettaglianti, che hanno garantito la consegna dei prodotti anche a domicilio, in qualche caso costretti per necessità a convertire la propria attività rimasta priva di sbocco per la chiusura di alberghi, ristoranti, mense scolastiche”.

CTim - 18616

EFA News - European Food Agency
Similar