It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

VieBulla, la via romantica delle bollicine italiane

Prodotti realizzati secondo il metodo classico e lo storico metodo Martinotti

"Dall’intento di raggiungere la qualità come perfetta armonia degli elementi, nascono le bollicine Viebulla, piccola produzione di eccellenza, ottenuta da un’instancabile ricerca produttiva, che insieme alla collaborazione di enologi esperti, permette la produzione di vini spumanti di prestigio", comunica una nota stampa. Un progetto intrapreso da Paola Togni, seconda generazione dell’omonima azienda, formatasi con il padre Luigi e oggi affiancata dai figli, raggiunta scegliendo di percorrere direzioni non scontate, per ottenere un prodotto superiore. "Una produzione limitata destinata a veri intenditori, di cui andare alla scoperta per trovare profumi, sapori e sensazioni in grado di appagare i sensi e lo spirito".

I prodotti sono realizzati secondo il metodo classico e lo storico metodo Martinotti. Nel metodo classico, o tradizionale, il prodotto riceve molta cura, dedizione e, soprattutto, lunghe attese prima di potersi esprimere nella sua forma migliore. La presa di spuma avviene in bottiglia con l’aggiunta di zuccheri e lieviti selezionati. Le bottiglie devono riposare in posizione orizzontale per permettere l’affinamento dei lieviti, per un periodo prolungato che nel nostro caso arriva almeno a 30 mesi. Il risultato è un vino complesso, dalla bollicina fine e persistente, bollicina che ne esalta i sentori di crosta di pane, grazie proprio alla sua lunga permanenza in bottiglia.

Il metodo Martinotti fu inventato, invece, alla fine del XIX secolo da Federico Martinotti, che introdusse la fermentazione in grandi recipienti a tenuta stagna. Fu poi il francese Eugène Charmat che attorno al 1910 brevettò tale attrezzatura e quindi il metodo fu conosciuto nel mondo con il nome francese. In questo processo la fermentazione avviene in un’autoclave pressurizzata e a temperatura controllata, durante il quale gli zuccheri presenti vengono trasformati in alcol e anidride carbonica ad opera dei lieviti. Il prodotto della spumantizzazione viene quindi subito imbottigliato ed è pronto per essere consumato.

Quattro le proposte Viebulla: il Viebulla metodo classimo, il prosecco D.O.C. extra Dry metodo Martinotti, il rosè brut metodo Martinotti e il Brut biologico metodo Martinotti.

hef - 19699

EFA News - European Food Agency
Similar