It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Arriva la tredicesima edizione di Cheese

Il più grande evento internazionale dedicato ai formaggi a latte crudo e alle forme del latte

"Senza animali non avremmo latte e formaggi. E non esisterebbe neppure Cheese. Proprio per questa ragione abbiamo deciso di mettere gli animali al centro del nostro programma, affinché anche il pubblico prenda consapevolezza dell’urgenza di rivedere il nostro rapporto con la natura e con il mondo animale". Così Serena Milano, segretario generale della fondazione Slow Food per la biodiversità onlus, ha presentato la tredicesima edizione di Cheese, il più grande evento internazionale dedicato ai formaggi a latte crudo e alle forme del latte che quest’anno sarà a Bra (Cn) dal 17 al 20 settembre. 

L'evento fin dalla prima edizione, è l’occasione per degustare e acquistare formaggi, accompagnandoli a un calice di vino. Negli anni la manifestazione è stata a più riprese il palcoscenico dove far valere le ragioni di chi crede che si debba conservare e valorizzare la biodiversità dei pascoli, scongiurando il rischio di omologazione dei formaggi prodotti in modo industriale. "Nel 2015, ad esempio, la battaglia era contro l’utilizzo del latte in polvere per la produzione di formaggi", ha spiegato Barbara Nappini, la neoeletta presidente di Slow Food Italia, "ma anche in questo caso abbiamo avuto la meglio". Oggi serve schierarsi contro i fermenti industriali. "A Cheese 2021 la stragrande maggioranza dei formaggi saranno naturali, tranne rare eccezioni inevitabili per disciplinare, come il gorgonzola che è comunque un formaggio straordinario", ha assicurato Piero Sardo, presidente della fondazione Slow Food per la biodiversità onlus. "Anche quest'anno insistiamo sul tema del latte crudo e dei naturali, che rappresenta una biodiversità invisibile, ma fondamentale per la vita".

Parteciperanno produttori e affinatori italiani e internazionali, provenienti da Belgio, Francia, Germania, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia e Svizzera. ha spiegato Alessandra Turco, responsabile eventi di Slow Food. Non mancheranno gli appuntamenti a tavola, in programma all’agenzia di Pollenzo, ed i laboratori del gusto, che quest’anno metteranno in ancor più stretta relazione produttori e cuochi. Le conferenze si svolgeranno in parte online, e dal vivo presso la casa della biodiversità. 

Sarà il primo evento internazionale di Slow Food in presenza dopo la pandemia. "Il Piemonte riparte attraverso i suoi simboli e ormai Cheese è un simbolo del Piemonte nel mondo", ha sottolineato il presidente della regione Alberto Cirio. "L’appuntamento è a settembre per un momento a cui ci faremo trovare preparati anche dal punto di vista sanitario, con una copertura vaccinale che per allora avrà superato 6,5 milioni di somministrazioni e con il rispetto rigoroso di tutte le procedure, per garantire a chi parteciperà di farlo in modo sicuro".

 

hef - 20065

EFA News - European Food Agency
Similar