It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Italia ha un nuovo prodotto Igp Ue: è l'Olio di Roma

Salgono così a 315 le Ig ufficiali italiane del cibo riconosciute dall'Europa/Allegati

Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea L 277 di oggi 2 agosto 2021 è stata registrata la denominazione Olio di Roma IGP che, secondo i dati aggiornati dell’Osservatorio Qualivita, nel comparto Cibo è la numero 139 delle IGP italiane e la numero 315 nel totale delle Indicazioni Geografiche agroalimentari dell’Italia. Per il settore del Cibo, precisa Qualivita nel dare l'annuncio, si tratta del ventiseiesimo prodotto a Indicazione Geografica registrato nel 2021 a livello europeo e del terzo prodotto per l’Italia; a questi si aggiungono i tre prodotti registrati nel 2021 in Paesi Extra-UE.

Italia – Olio di Roma IGP
Classe 1.5. Oli e grassi (burro, margarina, olio, ecc.)
Reg. (UE) 2021/1261 del 26/07/2021 – GUUE L 277 del 02/08/2021

Italia
Con la registrazione della nuova IGP, l’Italia raggiunge quota 315 IG Cibo – di cui 173 DOP, 139 IGP e 3 STG – alle quali si aggiungono 526 prodotti vitivinicoli, per un totale di 841 denominazioni DOP IGP STG, più le 34 IG delle Bevande Spiritose per un totale di 875 Indicazioni Geografiche. L’Olio di Roma IGP appartiene alla Classe 1.5. Oli e grassi (burro, margarina, olio, ecc.) che conta 49 denominazioni DOP IGP.

Lazio
Il Lazio ha in totale 67 denominazioni DOP IGP STG – di cui 31 del comparto Cibo e 36 del comparto Vino – considerando anche 3 STG riconosciute in tutto il territorio nazionale, a cui si aggiungono le 2 IG delle Bevande Spiritose. Comparto Cibo: il Lazio conta 28 denominazioni di cui 16 DOP e 12 IGP (senza contare le 3 STG). Il prodotto registrato appartiene alla Classe 1.5. Oli e grassi (burro, margarina, olio, ecc.) che raggiunge quota 5 denominazioni.

Descrizione del prodotto. L’olio extravergine di oliva Olio di Roma IGP è ottenuto dai frutti dell’olivo delle varietà Itrana, Carboncella, Moraiolo, Caninese, Salviana, Rosciola, Marina, Sirole, Maurino Pendolino, Frantoio e Leccino per un minimo dell’80 %.

Aspetto e sapore. Si tratta di un olio caratterizzato da un colore che va dal verde al giallo oro. Il profumo è fruttato di oliva di intensità variabile con evidenti note di pomodoro e/o carciofo e/o mandorla e/o erbaceo. Il gusto è amaro e piccante di intensità variabile a cui possono associarsi note di pomodoro e/o carciofo e/o mandorla e/o erbaceo.

Commercializzazione. Il prodotto è immesso in commercio nella tipologia Olio di Roma IGP. È commercializzato in recipienti consentiti dalla normativa vigente e con capacità non superiore a 5 litri, sigillati e provvisti di etichetta.

Zona di produzione. La zona di produzione dell’Olio di Roma IGP si estende nell’intera provincia di Viterbo e in numerosi comuni della provincia di Rieti, Roma, Frosinone, Latina, nella regione Lazio.

Per il Regolamento e il Disciplinare vedere i relativi allegati in basso a questa EFA News.

Attachments
CTim - 20329

EFA News - European Food Agency
Related
Similar