It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Giugno 2021: cresce la produzione industriale

In aumento in tutti i settori compreso l'alimentare secondo Istat /Allegato

In termini tendenziali, al netto degli effetti di calendario, sia l’indice generale sia quelli settoriali mostrano aumenti marcati, anche a causa dei bassi livelli produttivi del giugno del 2020, in pieno lockdown

A giugno 2021 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione industriale aumenti dell’1,0% rispetto a maggio. Secondo quanto rende noto oggi Istat, anche nel secondo trimestre il livello della produzione cresce dell’1,0% rispetto al precedente. L’indice destagionalizzato mensile mostra aumenti congiunturali in tutti i raggruppamenti principali di industrie, con una crescita del 4,1% per l’energia, dell’1,0% per i beni di consumo, dello 0,6% per i beni intermedi e dello 0,3% per i beni strumentali.

Corretto per gli effetti di calendario, a giugno 2021 l’indice complessivo aumenta in termini tendenziali del 13,9% (i giorni lavorativi di calendario sono stati 21 come a giugno 2020). Incrementi tendenziali rilevanti caratterizzano quasi tutti i comparti: +20,0% per i beni intermedi, +16,2% per i beni strumentali e +10,0% per i beni di consumo; più contenuta è la crescita per l’energia (+2,1%).

Tutti i settori di attività economica registrano aumenti su base tendenziale, ad esclusione delle attività estrattive. Gli incrementi maggiori riguardano la fabbricazione di apparecchiature elettriche (+25,5%), quella di computer, prodotti di elettronica e ottica (+25,3%) e la prduzione di articoli in gomma e materie plastiche (+23,0%).

Ulteriori dettagli nella nota metodologica allegata in basso a questa EFA News.

Attachments
CTim - 20427

EFA News - European Food Agency
Similar