It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Fratelli Martini (vini): la famiglia non cederà il controllo

Confermato incarico a Mediobanca per "per consolidare e sviluppare attività"

Con un inusuale avviso a pagamento, pubblicato oggi sul Sole 24 Ore, l'azienda vitivinicola Fratelli Martini Secondo Luigi, precisa che la famiglia non ha intenzione di cedere il controllo della società, uno dei principali gruppi italiani del vino, fondato nel 1947 (il quarto secondo una classifica dell'ufficio studi di Mediobanca, con un fatturato di circa 220 milioni di euro).

Nei giorni scorsi un articolo, sul sito del Sole 24 Ore, aveva scritto di un presunto interesse da parte di fondi di private equity a entrare nel capitale dell'azienda, con una cordata formata dal Fondo Italiano d'Investimento insieme al club deal Space Capital. L'articolo citava anche Mediobanca come advisor dell'operazione.

La nota del gruppo piemontese, scritta in perfetto legalese e firmata dal presidente Gianni Enrico Martini, ribadisce "che la società risulta caratterizzata da una totalitaria partecipazione della famiglia Martini e mira a permanere con la propria peculiare e qualificante connotazione di azienda familiare".

Confermato però l'incarico a Mediobanca: "In tale contesto proprietario (e con il qualificante ausilio di Mediobanca Spa, oltre che di primari advisors strategici), la Fratelli Martini Secondo Luigi Spa ha attualmente in corso lo studio e la definizione di un'articolata progettualità (industriale e commerciale) di medio termine finalizzata al consolidamento e allo sviluppo della propria attività in ambito sia domestico sia internazionale". 

red - 20546

EFA News - European Food Agency
Similar