It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

La fiera di Bologna si quoterà in Borsa

L'annuncio del presidente Calzolari

Archiviata, almeno per il momento, l'ipotesi dell'alleanza con la Fiera di Rimini, BolognaFiere va avanti da sola con l'obiettivo di quotarsi a Milano. L'ha annunciato il presidente Giampiero Calzolari in una intervista sul Corriere della Sera di Bologna. 

"Ai soci proporremo un piano industriale che prevede la quotazione in Borsa", è l'esordio chiaro di Calzolari alla vigilia del triplo evento fieristico - Cosmofarma, On Beauty by Cosmoprof e Sana - che si svolgerà in presenza dal 9 al 13 settembre, segnamdo la 

Calzolari ha le idee chiare. "Con il direttore generale, Antonio Bruzzone, e la struttura stiamo ultimando il nuovo piano industriale che avrà come orizzonte il 2026. Mettiamo in campo una strategia aggressiva. Il piano riconferma la dimensione degli investimenti e l'aumento a 140mila metri quadri di superficie espositiva. Proporremo ai soci un aumento di capitale di circa 20 milioni. In più, abbiamo già convenuto con gli azionisti pubblici la possibilità di alcuni conferimenti. La Camera di commercio ha manifestato la volontà di destinare Palazzo degli Affari. Il Comune, invece, conferirà i terreni contigui alla Ferrovia. L'allargamento della Fiera avverrà lì e questo consentirà di rifare tutto l'ingresso Nord. A ottobre andremo in cda per l'approvazione e poi toccherà ai soci". 

Il piano prevede l'approdo a Piazza Affari. "I tempi dipendono da tanti fattori", spiega calzolari. "Dai numeri interessanti, dal bel racconto che si può fare e da quanto il mercato si dimostra ricettivo. La nostra proposta prevede la Borsa e su questo diversi soci, sia pubblici sia privati, hanno già dato parere favorevole".

E su l'alleanza con Rimini il presidente spiega che "noi responsabilmente dobbiamo fare un passaggio per consolidare la società che ha la necessità di uscire da questa situazione non con le orecchie basse. Il cda deve presentare ai soci un piano di rilancio. Poi se il giorno dopo si aprono altre riflessioni strategiche, noi ci saremo. Adesso bisogna rafforzare la società, altrimenti faremmo un errore. Le aggregazioni non sono la priorità di domani mattina". 

red - 20785

EFA News - European Food Agency
Similar