It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Spreafico: l'amministratore giudiziario chiarisce il suo ruolo

Non interviene sulla proprietà né sulla governance della società

L’Amministratore Giudiziario nominato dal Tribunale di Milano per la Spreafico Francesco e F.lli Spa, Piero Antonio Capitini, ha scritto una lettera ai vertici aziendali e agli stakeholder per chiarire il suo ruolo. La nomina è scaturita a seguito di un'indagine sul caporalato, che ha investito due cooperative esterne alla Spreafico, società lecchese specializzata nel settore dell'ortofrutta (vedi articolo di EFA News del 11/10/2021)

"Scrivo in qualità di Amministratore Giudiziario, nominato dal Tribunale di Milano, Sezione Autonoma Misure di Prevenzione, ai sensi dell’art. 34 D.Lgs. 159/2011, con l’incarico di individuare modalità organizzative che assicurino la tutela della forza lavoro a vario titolo impiegata nella gestione della logistica della Spreafico Francesco e F.lli s.p.a", si legge nella lettera.

"Il provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria, eseguito in data odierna, non interviene sulla proprietà né sulla governance della società, che continuano a mantenere i loro poteri e le prerogative fissate dallo statuto sociale e dalla normativa vigente. La gestione dell’operatività aziendale resta quindi appannaggio degli organi ad essa deputati, i quali mantengono il loro abituale assetto.

L’intervento giudiziario sarà, infatti, esclusivamente diretto alla verifica dei rapporti contrattuali in essere nel settore della logistica e alla implementazione di procedure organizzative volte a scongiurare fenomeni di utilizzo improprio della forza lavoro fornita da soggetti giuridici operanti nel settore dei servizi logistici, a garanzia dell’occupazione e del rispetto della normativa di settore".

"La presenza dell’Amministrazione Giudiziaria - è la conclusione - che avrà durata annuale, rappresenta, quindi, un presidio a tutela della legalità, a garanzia della società e dei terzi. Per tali ragioni chiediamo di sostenere questo percorso di parziale riorganizzazione aziendale, mantenendo inalterata la fiducia finora accordata alla Spreafico spa".

red - 21455

EFA News - European Food Agency
Similar