It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

San Daniele/2. L'accademia apre le braccia ai nuovi corsisti

Oltre 50 posizioni grazie al corso co-progettato da Regione Friuli Venezia Giulia e del Cefap

L’accademia del prosciutto di San Daniele ha aperto oltre 50 posizioni che attendono solo di trovare altrettanti candidati, formati ma anzitutto motivati. Ad aspettarli sono i prosciuttifici di San Daniele che necessitano di nuove leve per garantire il naturale turnover dei 620 dipendenti occupati nei 31 stabilimenti di produzione della Dop . 

Il gap ora è destinato a ridursi grazie al corso "Pratiche artigianali ed alta tecnologia per la produzione del prosciutto di San Daniele Dop e altri crudi stagionati", co-progettato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e del Cefap, con la collaborazione del Consorzio del prosciutto e della Fondazione San Daniele. le due istituzioni l’hanno presentato ieri nella città collinare, in casa del consorzio di tutela.

Obiettivo dell’iniziativa è formare 12 persone, almeno inizialmente, con competenze che spaziano attorno al mondo della Dop: persone capaci di produrre l’apprezzato crudo, dalla selezione alla stagionatura, ma anche di raccontarlo, di abbracciarne la storia, l’identità, di saperlo raccontare, diventandone uno dei tanti testimonial.

Quaranta ore a settimana di lavoro, week-end liberi, possibilità di crescita professionale completano il quadro dell’offerta. Senza dimenticare lo stipendio: 1.300/1.400 Euro al mese netti. Per arrivarci i candidati devono farsi avanti entro il 13 ottobre: seguiranno una scrematura per arrivare ai 12 corsisti, quindi l’avvio a novembre del corso che avrà una durata complessiva di 400 ore: 200 in aula, altrettante in stage all’interno delle aziende. 

"Abbiamo bisogno di persone formate ma soprattutto di giovani che entrino nel mondo del prosciutto non come una seconda o terza scelta ma come una scelta di vita", spiega Federica Morgante, membro della Fondazione e imprenditrice del San Daniele Dop.

Le caratteristiche del corso e la "filosofia" a esso connessa sono state divulgate dal direttore del consorzio Mario Cichetti, dal presidente della Fondazione San Daniele, Lucio Gomiero, che ha presentato l’iniziativa insieme all’assessore regionale al Lavoro, Alessia Rosolen e a Gianni Fratte responsabile della formazione in seno alla direzione regionale e al direttore del Cefap. 

"L’87% di chi ha frequentato in questi anni i corsi coprogettati dalla Regione con le aziende del territorio ha già trovato lavoro -sottolinea l'assessore Rosen-. Ciò significa che l'amministrazione, il mondo delle imprese e quello della formazione, hanno dato vita in Friuli Venezia Giulia a un sistema che da un lato rispecchia e traduce in pratica le esigenze lavorative specifiche di un territorio e, dall'altro, fa della qualità uno dei punti di forza per affrontare le sfide che provengono dal mercato".

fc - 26647

EFA News - European Food Agency
Related
Similar