It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Un'italiana a capo dell'associazione delle industrie delle carni europee

Giorgia Vitali è stata eletta presidente del Clitravi, che rappresenta 28 associazioni nazionali

Giorgia Vitali, del Salumificio Vitali di Bologna, è stata nominata oggi a Salisburgo Presidente del Clitravi, la Federazione Europea per l’industria della trasformazione della carne, per il triennio 2019-2022. 

Clitravi raggruppa e rappresenta 28 Associazioni nazionali, 25 delle quali appartengono all’UE mentre altre 3 hanno un ruolo di osservatore. Giorgia Vitali, Rappresentante di Assica, ricopriva già il ruolo di vicepresidente della federazione dal 2016. Assica esprime grande soddisfazione “in quanto era dagli anni ‘50 che un’azienda associata non assumeva la Presidenza del Clitravi, dai tempi del cavaliere del lavoro Francesco Vismara che ne fu uno dei soci fondatori nel 1958”, afferma Davide Calderone, Direttore di Assica.

Classe 1979, già Presidente del Consorzio del Prosciutto di Modena, Vice Presidente del Clitravi, membro del Consiglio Generale di Assica, Consigliere dell’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani, Giorgia Vitali rappresenta la terza generazione di un’azienda familiare legata al territorio, come nella migliore tradizione italiana. La storia del salumificio Vitali SpA inizia nel secondo dopoguerra quando era solo una bottega in un piccolo paese dell’Appennino bolognese, dove il fondatore dell’Azienda mise in pratica quanto aveva appreso negli anni precedenti lavorando come norcino. In pochi anni la macelleria fu trasformata in un piccolo macello e salumificio e negli anni 80 venne ampliata l’attività, acquistando uno stabilimento interamente dedicato alla stagionatura del prosciutto crudo. Nel tempo il prosciuttificio è cresciuto, sono stati acquisiti ulteriori impianti ed oggi la tradizione di allora si coniuga perfettamente con stabilimenti moderni, efficienti e tecnologicamente all’avanguardia, capaci di conquistare i mercati globali.

“Ringrazio i miei colleghi del Clitravi per la fiducia ed Assica, per il costante supporto di questi anni. La mia elezione rappresenta un progetto per il futuro che mi impegnerò a realizzare, con il contributo di tutti. L’obiettivo è portare il Clitravi dove merita, renderlo un interlocutore trasparente, credibile e professionale per tutti i livelli istituzionali della UE. Il Clitravi lavorerà attivamente alla costruzione delle politiche europee del settore che, è importante ricordare, non possono prescindere da un solido Mercato Unico, prerequisito irrinunciabile per affrontare le sfide del futuro e sul quale bisogna ancora lavorare. C’è bisogno di una migliore implementazione della legislazione vigente e di una maggiore armonizzazione del quadro normativo per far fronte, soprattutto in questo momento, alle pressioni del nazionalismo economico che portano ad una pericolosa distorsione della concorrenza, riducendo drammaticamente la competitività delle nostre Aziende. Consapevoli che le iniziative nazionali difficilmente scompariranno, il mercato dell’agro-alimentare, così come l’Europa intera, si trova ad un bivio: andare avanti, con risoluzione e determinazione, o ricadere nella mediocrità”, ha dichiarato Giorgia Vitali a margine della sua elezione.

“Mi impegnerò affinché il Clitravi contribuisca a trovare risposte comuni a problemi comuni. Il primo è la necessità di costruire una politica industriale europea ambiziosa di lungo termine, che consideri il settore alimentare per quello che è, il primo settore manifatturiero europeo. Senza dimenticare l’esigenza di sviluppare un commercio globale favorevole attraverso gli accordi internazionali tra UE e Paesi Terzi, per dare più opportunità alle nostre aziende di esportare i loro prodotti nei mercati in cui la domanda di “Made in Europe” è in costante crescita”, ha poi concluso la nuova Presidente.

agu - 7332

© EFA News - European Food Agency Srl