It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Imballaggi in alluminio, rinnovato il cda del Consorzio

Carmine Bruno Rea è stato confermato Presidente. L'ente svolge un ruolo essenziale nella raccolta differenziata e nel riciclo

Il Cda del Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio, eletto in occasione dell'ultima assemblea del consorzio, ha nominato Presidente Carmine Bruno Rea, che aveva già ricoperto l'incarico nel triennio precedente.

Nato a Napoli nel 1963, laurea in Economia e Commercio, Carmine Bruno Rea è attualmente Direttore Commerciale e Acquisti Alluminio del Gruppo Laminazione Sottile, specializzato nella produzione e verniciatura di laminati in alluminio e packaging.

Alla Vice Presidenza del Consorzio è stato confermato Lorenzo Garbellini, Amministratore Delegato di Ball Beverage Packaging Italia, azienda leader nella produzione di lattine per bevande in alluminio.

Gli altri membri del nuovo cda di Cial sono Giorgio Bertolini (Direttore Generale di Carcano Antonio), Franco Bove (Direttore Generale di Guala Closures Group), Alessandro Della Valle (Presidente di Univetro), Gianmatteo Martinelli (Director Operations and Engineering di Novelis), Giulia Miceli (Public Affairs Manager di Coca Cola HBC Italia), Paolo Miselli (Direttore Produzione Food Crown Imballaggi Italia), Marco Ravagnani (Presidente di Assosele).

Il Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio è nato nel 1997 con il compito di avviare a riciclo e recupero gli imballaggi di alluminio, alla fine del loro ciclo di vita, provenienti dalla raccolta differenziata fatta dai Comuni. Attualmente 5.200 Comuni e oltre 44 milioni di italiani collaborano con Cial nella raccolta differenziata dell’alluminio. Nel 2018, grazie alla raccolta e al riciclo di 54.300 tonnellate di imballaggi in alluminio sono state evitate emissioni serra pari a 403mila tonnellate di CO2 e risparmiata energia per oltre 173mila tonnellate equivalenti petrolio.

agu - 7773

© EFA News - European Food Agency Srl