It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Lurisia/2: Slow Food non la beve più

La vendita alla Coca-Cola ha fatto arrabbiare Carlin Petrini

Una tempesta in un bicchiere d'acqua (minerale) metterà in crisi lo storico sodalizio tra Slow Food, la creatura di Carlin Petrini, e Oscar Farinetti, il creatore di Eataly? La questione è esplosa con la vendita dell'acqua Lurisia, brand piemontese premium, partner da sempre degli eventi di Slow Food, niente meno che alla Coca-Cola, uno dei marchi che Slow Food ha sempre visto col fumo negli occhi (vedi notizia di EFA News). Lurisia è improvvisamente diventata indigesta da quando è stato ufficializzato il cambio di proprietà. Eppure le caratteristiche organolettiche restano le stesse che hanno conquistato da anni fa il movimento Slow Food, del quale il brand è partner dal 2007 per i grandi eventi come Cheese, Slow Fish e il Salone del gusto.

"Con l'edizione 2019 di Cheese si conclude la collaborazione, che non verrà rinnovata", spiega Slow Food in una nota dal tono molto secco. Il movimento è nato 33 anni fa a Bra, in difesa delle tradizioni contadini e contro l'appiattimento della cultura del fast food e la logica delle multinazionali che, secondo Petrini, impoveriscono le comunità locali. Principi che hanno ispirato anche Oscar Farinetti nel lancio di Eataly, che tra le società partecipate aveva anche la Acque Minerali Srl che controlla Lurisia. 

agu - 9011

© EFA News - European Food Agency Srl