It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Assolatte chiede ai produttori di ridurre le consegne

Con lo stop alla ristorazione e l'export in calo, il sistema rischia di collassare

“Siamo ancora aperti e facciamo l’impossibile per non fermare la macchina produttiva della filiera latte" afferma Giuseppe Ambrosi, presidente Assolatte.

“Siamo ancora aperti e facciamo l’impossibile per non fermare la macchina produttiva della filiera latte – afferma Giuseppe Ambrosi, presidente Assolatte –. Ma la volontà da sola non basta, ci troviamo, come tutti, a dover fare i conti con momenti drammatici che condizionano ora per ora la nostra attività.” La chiusura di tutti gli esercizi della ristorazione, delle mense, delle scuole e delle università ha provocato la cancellazione improvvisa di moltissimi ordini. "Abbiamo attivato una vera e propria rete di solidarietà, garantendo la raccolta di tutto il latte prodotto – dichiara Ambrosi – e durante tutta la scorsa settimana siamo riusciti a collocare tutte le cisterne. Non un litro di latte è andato sprecato. Per noi è un dovere imprescindibile ed è altrettanto prioritario garantire la sicurezza dei nostri collaboratori e dipendenti e delle loro famiglie, per i quali abbiamo adottato misure organizzative sempre più complesse ed onerose, ma che potrebbero non essere sufficienti a mantenere in attività i nostri stabilimenti". 

La situazione, informa Assolatte, rischia ora di peggiorare: l’export, che assorbe circa il 40% delle produzioni italiane, è in fase di rallentamento. Tutta l’Europa – che assorbe tre quarti del nostro export – si trova ad affrontare le conseguenze della pandemia e sta decidendo di chiudere molti sbocchi dei nostri prodotti. “Stiamo partecipando a tutti i tavoli governativi, e siamo pronti a intraprendere ogni iniziativa che scongiuri il fermo delle attività. Siamo perfettamente coscienti delle grandi responsabilità che abbiamo – conclude Ambrosi – ma è fondamentale che ognuno faccia la propria parte: i nostri fornitori devono fare il possibile e l'impossibile per limitare al massimo la produzione, perché nelle prossime settimane non riusciremo a mantenere la produzione agli stessi livelli di prima e il sistema rischia di collassare".

mtm - 11060

© EFA News - European Food Agency Srl
Similar

CoffeeArla and Starbucks celebrate successful 10 year partnership

The partnership has been a success from the start

2020 marks 10 years since European farmer-owned dairy cooperative Arla Foods and the American coffee company Starbucks partnered up to combine chilled coffee and milk for the ready to drink (RTD) market. The partnership has been a success from the start, securing continuous growth in a high pace global market, in which unit production has increased by no less than 1700 per cent. more

Cheese and dairy productsBrands and transformation deliver strong 2019 results for Arla

Arla’s branded sales volume grew 5.1 per cent in 2019

In 2019 farmer-owned Arla Foods exceeded expectations for global branded sales whilst simultaneously transforming its business securing cost-savings at the top end of expectations through the Calcium programme. This enabled Arla to deliver a stable milk price to its farmers owners and a strong cash flow further strengthened the company’s investment power in future growth. more