It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Zootecnia da latte a una svolta, l’allevatore rimane protagonista

Convegno di Sinergy alle Fiere Zootecniche di Cremona

"L’allevatore al centro". È questo l’obiettivo di Synergy (Unione per i servizi alla selezione e alla biodiversità) che attualmente raggruppa sei associazioni di razza. Si tratta di Frisitali (Associazione nazionale allevatori Frisona italiana indipendente), Anarb (Associazione nazionale allevatori razza Bruna italiana), Risbufala, Anaborava (Associazione nazionale allevatori bovini di razza Valdostana), Anajer (Associazione nazionale allevatori Jersey) e l’associazione nazionale allevatori bovini di razza Grigio Alpina, per un totale di alcune centinaia di migliaia di capi.

Il tema della genetica nella zootecnia da latte e quello legato alle nuove organizzazioni di razza saranno al centro di un convegno inserito nel calendario di eventi che si terranno in diretta streaming dal 3 al 5 dicembre prossimi nell'ambito delle "Fiere Zootecniche Internazionali di Cremona Special Edition" (Vedi articolo EFA News del 4-11-20). Inoltre, sempre online, si terrà la mostra zootecnica a cui parteciperanno circa 300 tra i migliori capi di bestiame provenienti da 51 allevamenti distribuiti sul territorio nazionale, che saranno valutati da due giudici internazionali. Il "Festival della Vacca da Latte" è stato voluto fortemente dagli allevatori che hanno aperto le porte delle loro stalle a qualificati videomaker per effettuare le riprese dei loro migliori soggetti, permettendo così a CremonaFiere di realizzare una mostra virtuale, in cui la figura dell’allevatore sarà più che mai centrale.

Nel panorama nazionale della zootecnia da latte Synergy rappresenta una novità assoluta che le associazioni di razza sollecitavano da tempo, mentre all’estero, come in Svizzera o negli Usa, realtà quasi analoghe operano già da diverso tempo. “Fermo restando che i nostri associati non sono gli allevatori ma le diverse associazioni di razza a cui afferiscono, la sfida che abbiamo deciso di raccogliere è proprio quella di fornire risposte tempestive alle richieste che ci arrivano sia in termini di innovazione tecnologica, a partire soprattutto dalla genomica, che di carattere economico grazie al lavoro di un nutrito gruppo di professionisti. Un lavoro che ha un’unica finalità. Mettere l’allevatore al centro, renderlo vero protagonista delle sue scelte per il costante miglioramento della sua mandria e della relativa redditività aziendale”, sottolinea Enrico Santus, presidente dell’organizzazione .

Per partecipare al convegno “Genetica e organizzazione della zootecnia da latte a una svolta? Fine di un monopolio e nuove organizzazioni di razza”, in calendario il 4 dicembre a partire dalle ore 10, è sufficiente effettuare la registrazione al sito www.fierezootecnichecr.it.

hef - 15015

EFA News - European Food Agency
Related
Similar