It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Callipo continua a crescere a doppia cifra

Esclusivo: intervista con Giacinto Callipo

Nel 2020 fatturato in crescita, pari a 67 milioni nonostante la pandemia, e nel 2021 previsto balzo superiore al 10%. Lanciata la nova linea di taralli a marchio.

Callipo è famosa per le conserve di tonno, ma non tutti sanno che dal 2016 l'azienda calabrese ha lanciato una strategia di brand extension con la linea "Dalla nostra Terra" includendo composte, confetture, 'nduja, miele, tutte a marchio Callipo. Ultimo prodotto appena lanciato (vedi articolo di EFA News del 5/5/2021) sono i taralli realizzati a mano e già disponibili negli shop Callipo e nell'e-commerce (per poi ampliare la distribuzione agli altri canali). Per parlare di questa novità, ma anche dell'andamento del 2020 e delle prospettive post-covid del 2021, EFA News ha intervistato Giacinto Callipo, 5a generazione dell'azienda calabrese.

EFA News: Come nasce l'idea della brand extension?

La nostra azienda è nata 108 anni fa nelle conserve ittiche, storicamente caratterizzate dal tonno sott'olio. Considerata la forza del nostro marchio e i rapporti diretti con altre produzioni locali d'eccellenza, nel 2016 abbiamo pensato di andare oltre il mercato ittico aprendoci a nuovi prodotti e abbiamo avviato un’operazione di brand extension cominciando dalle confetture, con frutta proveniente dalla nostra azienda agricola e trasformata con l'aiuto di un partner. I prodotti hanno ricevuto un’ottima accoglienza e abbiamo capito che era la strada giusta e abbiano deciso di ampliare ulteriormente la gamma con le composte, il miele fino ad arrivare ai taralli, che rappresentano un'altra eccellenza del nostro territorio, prodotti da un fornitore locale e al momento venduti nel canale diretto dei nostri 3 store (oltre a quello nella sede aziendale, quelli aperti a Cosenza e Reggio Calabria, ndr), oltre sul canale e-commerce. Per i nostri taralli abbiamo scelto di puntare su una confezione altamente sostenibile. E' un packaging innovativo, che utilizza la tecnologia SbucciaPACK® con plastica e carta separabili facilmente.

 Avete in mente di ampliare la linea ad altri prodotti?

Sono allo studio altre referenze, sempre con l’obiettivo di valorizzare i prodotti del nostro territorio.

Come è andato il 2020 e cosa prevedete per il 2021?

Abbiamo chiuso il 2020 con un fatturato di circa 67 milioni di euro, in crescita dell'8% rispetto all'anno precedente. Considerando che noi distribuiamo per il 60% nella gdo e abbiamo una quota rilevante nel foodservice, l'ambito più penalizzato dalla pandemia, direi che possiamo ritenerci ampiamente soddisfatti. Per il 2021 prevediamo una crescita superiore al 10%, aumentando anche la quota di export, che attualmente si attesta a circa l'11% del fatturato.

Avete altre novità in cantiere?

Entro fine anno inaugureremo il nuovo magazzino per prodotti finiti, un progetto per migliorare e completare le linee produttive del tonno. Si tratta di un investimento di 5 milioni di euro, che ci permette di completare e rendere più efficiente la nostra filiera produttiva che, per motivi contingenti è distribuita in tre siti tra il porto di Gioia Tauro e l'aeroporto di Lamezia Terme.

agu - 18979

EFA News - European Food Agency
Related
Similar