Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Allevatori alla 115esima Fieragricola di Verona

Atteso ritorno della rassegna biennale dedicata al settore primario dal 2 al 5 marzo 2022

La partecipazione dell’associazione italiana allevatori-A.I.A. alla 115esima edizione della “Fieragricola” di Verona, da mercoledì 2 a sabato 5 marzo prossimi, rappresenta una conferma nel segno della ripartenza, dopo oltre due anni condizionati dall’emergenza pandemica. Le “prove generali” sono state già fatte nell’autunno 2021, con le presenze, assieme alle associate territoriali, alla 52esima Agriumbria ed alla 93esima Fazi di Montichiari, e quindi c’è attesa affinché il mondo della zootecnia possa mettersi in mostra anche sul palcoscenico di “Fieragricola” a Verona, in un “format” che vedrà al centro i temi della sostenibilità, economica, sociale ed ambientale, dell’attività di allevamento, la cura ed il benessere degli animali, l’attenzione alla formazione dei tecnici e dei giovani futuri allevatori, le risposte ai cittadini-consumatori sulle garanzie di qualità e salubrità delle nostre produzioni agro-zootecniche, i progressi in campo selettivo e genomico delle razze italiane e la tutela della ricca biodiversità animale del nostro Paese.

L’apertura sarà dedicata, come di consueto, alla giornata didattica con la gara di valutazione morfologica riservata agli studenti degli istituti agrari d’Italia, organizzata in collaborazione con i principali enti selezionatori delle razze bovine da latte ed a duplice attitudine. A Verona, tradizionale è anche la “Rassegna tecnico-divulgativa delle specie e razze allevate in Italia”, che si affianca ai concorsi riservati alle principali razze da latte (Frisona e Bruna Italiana) esponendo, al pubblico, capi che vanno dalla Pezzata Rossa Italiana, a duplice attitudine, alle razze bovine tipiche dell’arco alpino, ai bovini da carne, alla specie bufalina, agli ovini e caprini, agli equini ed ai conigli. 

Ricco sarà anche il programma degli incontri e convegni, mentre tornerà un’area dedicata alla divulgazione del Progetto “Leo”, di cui A.I.A. è capofila, che coinvolge importanti partner del mondo della ricerca, universitario e degli istituti zooprofilattici mirato alla creazione e condivisione della importante massa di dati prodotti dalle attività del sistema allevatori. Tra gli incontri, oltre a quelli dedicati all’aggiornamento dei tecnici Scm (servizio controllo mungitura), si segnala il convegno in programma nella mattinata di venerdì 4 marzo (a partire dalle ore 10.30), in sala Rossini (tra i padiglioni 6 e 7) dal titolo: “Valorizzare la sostenibilità in zootecnia: quadro politico ed esempi pratici“.

hef - 23635

EFA News - European Food Agency
Collegate
Simili