Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Sentenza Ue su Balsamico: l'intervento di Federvini

"La questione non è chiusa e si continuerà a combattere ogni evocazione"

Secondo la decisione della Corte di giustizia europea la protezione della indicazione geografica protetta (Igp) "Aceto Balsamico di Modena" non si estende all'utilizzo dei termini individuali "aceto" e "balsamico" (vedi EFA News del 4/12/2019). Il contenzioso era nato dal ricorso di un'impresa tedesca che commercializzava prodotti utilizzando il termine "balsamico" contro la richiesta del Consorzio Tutela Aceto Balsamico di Modena di ritirare la denominazione.

Sulla questione è intervenuta prima di Natale anche una nota di Federvini. “Esprimiamo grande soddisfazione e plauso per i concetti chiari e netti espressi dalla Ministra Bellanova e dall'onorevole De Castro a favore dell’Aceto Balsamico di Modena Igp” ha commentato Sabrina Federzoni, Presidente del Gruppo Aceti di Federvini. “La sentenza della Corte di Giustizia è pregiudiziale perché potrebbe creare ulteriore confusione presso i consumatori già disorientati da prodotti non autentici e privi di quella storia e cultura che fanno parte del DNA del nostro aceto. Per il Consorzio la questione non è chiusa e continuerà a combattere ogni evocazione”.

L’Aceto Balsamico di Modena - con la sua IGP - rappresenta uno dei fiori all’occhiello del saper fare italiano nel settore alimentare ed è uno dei protagonisti del volume dell’enciclopedia Treccani che esalta le Dop e Igp italiane. Ma si tratta anche di uno dei prodotti più imitati in assoluto.

agu - 10121

© EFA News - European Food Agency Srl
Collegate
Simili