Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Ams Ferrari va a tutta birra in Uzbekistan

Importante commessa per l'azienda attiva in impianti lavorazione prodotti agroalimentari

Ams Ferrari ha acquisito una commessa in Uzbekistan.  L'azienda modenese,  specializzata nella realizzazione di impianti per la lavorazione di prodotti agroalimentari, ha finalizzato un’importante fornitura del valore di 2,5 milioni di euro nell'emergente economia dell'Asia Centrale. I tecnici di Ams Ferrari realizzeranno una linea di riempimento e confezionamento di birra. Sace Simest (Gruppo Cdp) ha assicurato un finanziamento concesso ad un’azienda uzbeka per l’acquisto della linea produttiva.  Il Polo assicurativo pubblico ha facilitato la conclusione dell’operazione, consentendo al cliente uzbeko di ottenere un finanziamento a condizioni vantaggiose e rendendo più competitiva l’offerta commerciale italiana.      

Per gli aspetti innovativi nel mondo del credito all’esportazione l’operazione ha ottenuto, in occasione dell’Annual General Meeting 2019 della Berne Union (l’associazione internazionale che riunisce le istituzioni pubbliche e private, attive nel supporto al export credit e nell’assicurazione degli investimenti esteri), il premio Deal of the Year per le PMI. Ams Ferrari ha beneficiato del nuovo prodotto Express Buyer Credit, attraverso il quale Sace assicura i finanziamenti, concessi dalle banche alle aziende estere, finalizzati all’acquisto di prodotti e servizi italiani. Il taglio contenuto delle operazioni (inferiore a 10 milioni di euro) consente una gestione autonoma della documentazione da parte della banca finanziatrice, procedure semplificate e una maggiore rapidità nei tempi di erogazione del servizio. 

“Il nostro rapporto con Sace Simest è ormai consolidato, ma oggi la collaborazione è stata resa ancora più fluida grazie al team dedicato alle PMI come noi", ha dichiarato l’Ing. Lorenzo Adani, General Manager di Ams Ferrari. "Poter contare su un confronto diretto e immediato con il nostro export coach è stato fondamentale per concretizzare questa opportunità”.

SaM - 10249

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili