Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Food italiano sempre più apprezzato in Usa (dazi permettendo)

Italia partner ufficiale alla Winter Fancy Food di San Francisco inaugurata oggi

Nonostante le minacce sui dazi, prosegue la promozione del food italiano col patrocinio di Ice Agenzia: il Made in Italy agroalimentare conferma la sua leadership negli Usa ed è protagonista nella manifestazione Winter Fancy Food, inaugurata oggi al Moscone Center di San Francisco: è la principale manifestazione della West Coast degli Stati Uniti dedicata alle specialità alimentari, e si terrà fino al 21 gennaio 2020.  L’Agenzia ICE partecipa in collaborazione con Federalimentare, Cibus, Tuttofood e Vinitaly, proseguendo la partnership con Specialty Food Association e Universal Marketing.

Per le edizioni 2020 la Specialty Food Association ha nominato l’Italia come Country Partner, coas che conferirà notevole visibilità al Padiglione Italiano e particolare attenzione dei visitatori trade presenti. Si tratta di un riconoscimento di carattere eccezionale, normalmente conferito solo per l’edizione Summer della manifestazione. Inoltre è la prima volta che un Paese viene rinominato: l’Italia è già stato il primo Country Partner Fancy Food, nel 2015.

Il Padiglione Italiano, tradizionalmente il più ampio dell’area internazionale, ospita oltre 60 aziende che presentano l’intera gamma del Made in Italy agroalimentare sotto l'ombrello del segno distintivo "The Extraordinary Italian Taste", che contraddistingue le attività di promozione dei prodotti autentici italiani nel mondo. Ad esse si aggiungeranno altre 25 aziende italiane presenti alla fiera con stand individuali. In tutto quindi il nostro Paese conta circa 90  partecipanti, con un'area occupata in totale circa 1.100 mq.

Nei primi nove mesi del 2019, secondo i dati diffusi dall'US Department of Commerce, l’export agroalimentare italiano verso gli USA ha registrato un importo di quasi 4 miliardi di Dollari USA, con un incremento del 5,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L'Italia rimane  leader su molte categorie agroalimentari, tra cui formaggi, olio d'oliva, pasta, acque minerali, aceto e gli USA si confermano come il primo mercato di destinazione extra-europeo del settore.

Tra le numerose attività organizzate (incoming, show cooking, wine bar, comunicazione, ecc.), sono previste azioni a supporto dei prodotti gravati dai dazi organizzate in collaborazione con Assica, Assolatte e Federvini-sezione Spirits.

agu - 10332

© EFA News - European Food Agency Srl
Collegate
Simili