Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Valsoia punta a distribuzione in nuove catene estere

Domani parteciperà a Ismo di Parigi con investitori istituzionali

Valsoia punta alla distribuzione in nuove catene estere. "I risultati che hanno caratterizzato l'ultimo periodo del 2019 mostrano i primi segnali di ripresa, in particolare nel settore dell'healthy food, grazie anche al lancio di nuovi prodotti ed alla solidità della marca che continua a confermare la sua leadership",  afferma Andrea Panzani, amministratore delegato e direttore generale del Gruppo, in una nota diffusa in occasione della partecipazione all'ISMO - Italian Stock Market Opportunities, in programma domani a Parigi. "Guardiamo il nuovo anno con fiducia e stiamo già operando per creare le basi per un'ulteriore fase di crescita nel lungo termine, ampliando la distribuzione su nuove catene all'estero, unitamente al proseguire dei nostri piani di innovazione", ha fatto sapere il manager. Valsoia ha evidenziato una crescita dei ricavi dell'1,33% sul terzo trimestre 2018 e una posizione finanziaria positiva per 24,8 milioni in continuo miglioramento. L’evento di domani, organizzato da Banca Imi, ha l’obiettivo di promuovere l’incontro tra gli investitori istituzionali italiani e internazionali e i rappresentanti di alcune società di media e piccola capitalizzazione che rappresentano l’eccellenza italiana, quotate in Borsa Italiana sul mercato Mta e mercato Aim.

agu - 10468

EFA News - European Food Agency
Simili

AgricolturaCereali bio debuttano alla borsa merci di Bologna

Parisini (Confagricoltura): "Prezzi soddisfacenti del grano duro e del farro"

Cereali biologici, Parisini: «Bene la produzione di cereali bio in Emilia-Romagna nonostante le devastazioni dei cinghiali, in taluni casi con perdite fino all’80%. Prezzi soddisfacenti del grano duro (380 euro/ton) e del farro (400 euro/ton). Per la prima volta in Italia, a partire dal 23 luglio, la Borsa Merci di Bologna ha iniziato a quotare i foraggi biologici» continua