Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Unilever, risultati 2019 sotto le aspettative

Utile netto in picchiata (-38,4%): hanno pesato i numeri deludenti del quarto trimestre

Unilever ha registrato la sua crescita trimestrale più lenta in un decennio e ha avviato una revisione strategica della sua attività globale nel settore del tè.  Nei risultati per l'intero anno 2019, Unilever ha registrato una crescita delle vendite del 2,9% rispetto al 2018 grazie alla performance nell'assistenza domiciliare e nei mercati emergenti. "La crescita complessiva è stata leggermente inferiore alle nostre previsioni per l'anno a causa del rallentamento che abbiamo visto nel quarto trimestre", ha dichiarato il Ceo di Unilever Alan Jope, che ha assunto il ruolo l'anno scorso. Nell'ultimo trimestre, le vendite sono cresciute dell'1,5% con un aumento delle entrate del 4%. 

Nei suoi risultati per l'intero anno, Unilever ha registrato un aumento del 2% a 52 miliardi di euro, ma con un utile netto in picchiata a 6 miliardi (-38,4% rispetto al 2018).

La divisione alimentare e ristorazione dell'azienda ha aumentato le sue vendite per l'intero anno dell'1,5%, attestandosi a 19,3 miliardi di euro. Il gelato ha visto una crescita, nonostante volumi in diminuzione, grazie ai buoni risultati per la buona estate europea nel 2018 e per nuove offerte Magnum vegan e le varianti Moophoria più leggere di Ben & Jerry.

Tra le notizie rilevanti dell'anno, la società ha ricordato l'acquisizione della start up The Vegetarian Butcher e la partnership siglata con Burger King per vendere il Rebel Whopper in 25 paesi europei.

agu - 10509

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili