Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Ue: niente prove del maltrattamento degli animali per produrre mozzarella di bufala

Un'interrogazione tedesca voleva mettere sotto accusa il sistema produttivo italiano

Risposta data dalla sig.ra Stella Kyriakides, commissario alla salute a alla sicurezza alimentare, a nome della Commissione europea (2.3.2020).

La responsabilità principale dell'applicazione della legislazione dell'UE spetta alle autorità competenti degli Stati membri.
Affinché la Commissione intervenga nei confronti di un determinato Stato membro, occorrerebbero prove di un fallimento sistematico delle autorità competenti degli Stati membri nell'attuazione delle norme dell'UE, in questo caso relative al benessere degli animali da allevamento.
Nel caso citato dall'onorevole parlamentare, la Commissione non ha ricevuto queste prove e pertanto non può intervenire in questo momento.

Di seguito l'interrogazione degli onn. Roman Haider e Georg Mayer, del 16/12/2019.

Oggetto: Abusi sugli animali nella produzione della mozzarella di bufala

La mozzarella di bufala è molto richiesta in tutta Europa. Tuttavia, già nel 2014, l'organizzazione "Four Paws" ha messo in luce le condizioni in alcune aziende agricole che producono mozzarella di bufala . A tale proposito, si dovrebbe attirare un'attenzione particolare sul raccapricciante omicidio di vitelli maschi mediante annegamento, privazione di cibo e altri metodi. Ciò è tutt'altro che vero in tutte le aziende agricole, ma sfortunatamente porta discredito anche coloro che prestano attenzione al benessere degli animali. Poiché tali prodotti possono essere importati liberamente in altri Stati membri dell'Unione europea, sorge la domanda su cosa la Commissione intende fare alla luce di tali circostanze.

1 La Commissione ha in programma di garantire che prodotti come la mozzarella di bufala non siano associati all'abuso di animali?

2 Come intende la Commissione porre fine all'abuso di vitelli di bufalo in queste aziende?


                                             

                                       

agu - 10885

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili