Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Colombia. 2019: produzione caffè la più alta degli ultimi 25 anni

Cresciuta anche del 4,9% la produzione di cacao nell'anno

La Federación Nacional de Cafeteros de Colombia (Fnc) ha reso noto che la produzione di caffè colombiano ha raggiunto nel 2019 un volume di 14,8 milioni di sacchi da 60 chili, che rappresenta una crescita del 9% rispetto al 2018, il migliore risultato degli ultimi 25 anni, attribuibile principalmente alla presenza di varietà resistenti nell'83% delle piantagioni di caffè e all’aumento della produttività del comparto (21,4 sacchi per ettaro). A riprova della positiva performance del settore, nel periodo in esame la Federazione ha evidenziato che lo scorso anno le esportazioni di caffè colombiano hanno totalizzato 13,7 milioni di sacchi, il 7% in più rispetto ai 12,8 milioni di sacchi del 2018.Va ricordato che il Paese andino è considerato il maggior produttore al mondo del più delicato e morbido caffè della varietà Arabica. Le condizioni climatiche, il suolo, le precipitazioni e l'altitudine consentono alla Colombia di avere colture durante tutto l'anno, diventando precisamente il più grande produttore di questa specifica gamma di caffè. Fnc ha anche riferito che il valore del raccolto di caffè nel 2019 è stato pari a circa 2 miliardi di dollari americani, in crescita del 15,8% rispetto all’importo di 1,8 miliardi registrato nel 2018. 

Altre notizie giungono dalla Federación Nacional de Cacaoteros, la quale ha annunciato che nonostante le difficoltà climatiche che hanno compromesso alcune colture nel Paese nel corso del 2019, la produzione colombiana di cacao ha raggiunto le 59.665 tonnellate, che rappresentano un aumento del 4,9% rispetto al 2018. Nello specifico, dai dati preliminari elaborati dalla Federazione si evince che nei primi 11 mesi del 2019 sono state raggiunte forniture all’estero per un quantitativo pari a 8.332 tonnellate di fave di cacao -con un incremento del 18% rispetto alle 7.056 tonnellate registrate nel 2018-, destinate principalmente ai mercati del Messico, Malesia, Belgio, Stati Uniti, Olanda e Indonesia. Fedecacao ha attribuito fondamentalmente la buona performance delle esportazioni di cacao colombiano in tale periodo, al positivo andamento dei prezzi internazionali del cacao unitamente a tassi di cambio favorevoli. 

La Federazione informa anche che - sempre nel periodo in esame - le esportazioni di fave di cacao sono state pari a 402 tonnellate, con un calo significativo del 32% rispetto al 2018, dovuto sostanzialmente all’incremento della produzione nazionale in grado di acquistare maggiori quote di prodotto. Va tenuto presente inoltre che sono molto richiesti dal mercato internazionale i derivati del cacao colombiano, come la pasta o liquore di cacao, il burro e l’olio di cacao e il cacao in polvere, utilizzati nell'industria alimentare e cosmetica. Ne parla Ice da Bogotà su fonte La Nota Economica.com

SaM - 10899

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili