Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Ball Corp. (alluminio) riceve la certificazione Asi

Il leader mondiale delle lattine è il primo produttore a ottenerla

Dalla plastica all'alluminio: nel settore delle bevande l'Europa è la regione che si sta muovendo più velocemente nel processo di transizione verso imballaggi più sostenibili e meno inquinanti, con il fondamentale supporto di tutti gli attori della filiera produttiva. È proprio grazie agli alti standard qualitativi dei 23 stabilimenti in area Emea che l'inglese Ball Corporation, primo produttore al mondo di lattine in alluminio, ha ottenuto da ASI (Aluminium Stewardship Initiative), la certificazione più riconosciuta a livello globale nel campo della sostenibilità ambientale, sociale e di governance.

 ASI è un'iniziativa multi-stakeholder che garantisce, per quanto concerne l’alluminio, pratiche di produzione, approvvigionamento e gestione responsabili lungo tutta la catena del valore. “Siamo orgogliosi di essere il primo produttore di lattine a ottenere, a livello globale, la certificazione ASI” ha dichiarato Ron Lewis, Presidente di Ball Beverage Packaging EMEA. “L’alluminio offre caratteristiche ottimali per il riciclo, è riutilizzabile all’infinito e rappresenta il materiale ideale per gli imballaggi delle bevande. I consumatori, che richiedono prodotti sempre più orientati al rispetto dell’ambiente, possono individuare nell’alluminio il materiale più affidabile in questo senso”.

"Siamo felici di rilasciare la certificazione ASI a Ball Corporation, il più grande produttore di lattine di alluminio al mondo e la prima azienda del settore ad aver raggiunto questo obiettivo", ha affermato Fiona Solomon, CEO della Aluminium Stewardship Initiative. "La certificazione ASI risponde a questioni strategiche per l'intera filiera dell'alluminio. Il programma si impegna affinché la produzione, l'approvvigionamento e la gestione del materiale avvengano in modo sostenibile, e consente all'industria dell'alluminio di dimostrare la propria responsabilità, fornendo una garanzia indipendente e credibile".  

Il 75% dell’alluminio mai prodotto e lavorato dall'uomo, è ancora in uso, oggi, a livello globale. Questo metallo gioca un ruolo cruciale nella creazione di una vera economia circolare. Ball è impegnata in prima linea nel settore per aumentare in modo significativo il tasso di riciclo a livello europeo delle lattine per bevande in alluminio, che oggi si attesta sul 75%. Il riciclo dell'alluminio consente di risparmiare il 95% dell'energia rispetto a quella necessaria per la produzione del materiale vergine.

Guarda il video:

agu - 10986

© EFA News - European Food Agency Srl
Simili